SUPER-tecnopolimero, materiali innovativi alla Hannover Messe

by redazione 0

1. Componenti oleodinamica_web

Elesa torna a Hannover Messe, in programma dal 24 al 28 aprile 2017-  con due stand: uno nella hall 5 (stand E13), dedicata ai componenti meccanici, e l’altro nella hall 21 (stand E08/1), riservato alla biennale MDA (Motor Drive & Automation) per il mondo dell’oleodinamica. Gli oltre 120 mq dello stand presso il padiglione 5 saranno la vetrina per i componenti del vasto catalogo Elesa, che attestano la sua capacità di offrire soluzioni eccellenti in risposta alle molteplici necessità del settore meccanico.

SUPER-tecnopolimero. Elesa propone componenti progettati e prodotti in SUPER-tecnopolimero. Si tratta di un materiale speciale che, grazie alla presenza di alte percentuali di fibra di vetro o di fibra sintetica aramidica legate al polimero di base, è in grado di offrire prestazioni meccaniche e termiche superiori a quelle dei tecnopolimeri tradizionali, unendo quindi i vantaggi dei materiali plastici a quelli caratteristici dei metalli. Resistenza alla corrosione, leggerezza, basso coefficiente di attrito, che tra le altre cose riduce le esigenze di manutenzione e l’aggiunta del colore direttamente nel materiale stampato.

Componenti per l’oleodinamica. Lo stand allestito presso MDA sarà interamente dedicato ai componenti per l’oleodinamica. In questo settore Elesa propone una ricca gamma di soluzioni che include tappi di chiusura, tappi sfiato e indicatori di livello. Alcuni di questi prodotti, grazie alle loro notevoli caratteristiche tecniche, possono trovare impiego anche in condizioni ambientali sfavorevoli, come in caso di temperature elevate o sotto l’azione aggressiva di agenti atmosferici. Nella gamma si trovano anche modelli con caratteristiche specifiche per ambienti ATEX.

Applicazioni in ambienti ATEX. Elesa ha introdotto due nuovi modelli di indicatori di livello a colonna che verranno presentati in anteprima a Hannover Messe: HCX-PT e HCV-E.
Entrambi gli indicatori in tecnopolimero trasparente a base poliammidica sono resistenti a urti, solventi e oli additivati e sono provvisti di mostrina in alluminio laccato bianco alloggiata nella sede posteriore esterna. Il primo si contraddistingue per l’armatura di protezione in Super-tecnopolimero provvista di finestrelle che facilitano una maggiore visibilità da posizioni laterali. HCV-E fornisce un controllo visivo del livello del fluido e, grazie al sensore elettrico di cui è provvisto, invia un segnale al raggiungimento del valore minimo. La saldatura a ultrasuoni assicura la perfetta tenuta di entrambi gli indicatori che, testati in laboratorio con olio minerale di tipo CB68 a 23°C, hanno resistito fino a 18 bar (HCV.127) e 12 bar (HCV.254).