ROBOTHEART: tutti i top player presenti

by redazione 0

A meno di sei mesi dal debutto della seconda edizione di RobotHeart, tra i padiglioni di 34.BI-MU dal 9 al 12 ottobre 2024 a fieramilano Rho, i più importanti player del settore della robotica hanno già confermato la loro presenza all’evento.

ABB, ABL AUTOMAZIONE, ALTO ROBOTICS, APPLYCA, ARROWELD, AUTOMAZIONI INDUSTRIALI, BAHR MODULTECHNIK, CIA AUTOMATION AND ROBOTICS, COMAU, DCM, THE HUMAN AUTOMATION ELETTROCABLAGGI MR ROBOTICA, EWM, FANUC ITALIA, GHIDINI MACHINES, HILTI, IFM, KUKA, LABORMAK PROVIDE SOLUTION BIRDTECH, LUCAS, M.A. ROBOTICA, ROBOTECO, ROBOTUNITS ITALIA, SCAGLIA INDEVA, SCHUNK, SIR, SIRI – Associazione Italiana di Robotica e Automazione, STAR AUTOMATION, STAUBLI, TECNOROBOT, TIESSE ROBOT, UNIVERSAL ROBOTS, WENGLOR SENSORIC, tra le fila degli espositori dell’iniziativa.

“La soddisfazione espressa dagli espositori di RobotHeart di BI-MU, a fine manifestazione nel 2022 – ha affermato Alfredo Mariotti, direttore generale di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE – è stata confermata dall’alto numero di adesioni ricevute per il prossimo ottobre. Ad oggi, tutti i “big” del comparto della robotica hanno già confermato la loro partecipazione, a tutto beneficio della qualità dell’innovazione in mostra. Con queste premesse, e considerata la disponibilità degli strumenti governativi di incentivo alla acquisizione di tecnologie di ultima generazione, non possiamo che attenderci ottimi risultati dalla prossima BI-MU e siamo sicuri che RobotHeart raccoglierà un successo ancora maggiore di quello ottenuto nella prima edizione”.

“Del resto – ha aggiunto Alfredo Mariotti – RobotHeart rappresenta l’appuntamento di riferimento in Italia dedicato al settore dei robot industriali rivolto a tutti i settori manifatturieri: dalla meccanica alle macchine utensili, dall’elettronica all’automotive, dal food and beverage al farmaceutico, dalla logistica al packaging, dal biomedicale alla cosmetica. Questa peculiarità rende l’evento un’occasione di grande richiamo, in un paese che continua a ottenere positivi risultati nel comparto”.

“Secondo gli ultimi dati ufficiali di IFR, International Federation of Robotics – ha concluso Alfredo Mariotti – nel 2022, l’Italia si è infatti posizionata al sesto posto nella classifica mondiale per numero di robot installati, con una quota di mercato del 16% all’interno dell’UE e un incremento delle installazioni dell’8%, pari a 11.475 unità”.

Patrocinata da SIRI, l’associazione italiana di robotica e automazione, e organizzata da EFIM-ENTE FIERE ITALIANE MACCHINE, la seconda edizione di RobotHeart avrà come protagonisti, oltre ai costruttori e integratori, università e rappresentanti del mondo accademico e della ricerca, spin-off e start-up, a figurare le molteplici sfaccettature di un comparto che risulta oggi decisivo per la competitività del sistema industriale, una sinergia vincente tra tecnologia robotica, intelligenza artificiale e creatività.

Infine, a completamento dell’offerta tecnologica in mostra, verranno proposti diversi appuntamenti di approfondimento tematico raccolti per lo più nella Giornata della Robotica che vedrà, venerdì 11 ottobre, all’interno dell’arena BI-MUpiù, oltre alla batteria di speech a cura delle imprese espositrici, un ricco programma di incontri a cura delle principali organizzazioni in rappresentanza del settore, quali IFR, International Federation of Robotics, SIRI, I-RIM, Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti, AIIA, l’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale, e UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE.

Maggiori informazioni in bimu.it