Soluzioni pneumatiche e meccatroniche alla EMO di Hannover

by redazione 0

aignep

Per la prima volta, quest’anno Aignep partecipa alla fiera EMO di Hannover. La presenza alla biennale mondiale della macchina utensile fa parte di una precisa strategia di crescita dell’azienda, sia commerciale sia di prodotto, che ha l’obiettivo di presentarsi al mercato, grazie ormai a una gamma tecnologica completa che spazia dalla pneumatica all’automazione, come un potenziale unico interlocutore per qualsiasi costruttore di macchine o impianti. Packaging, Automotive, Food and Beverage e appunto Macchine utensili sono i settori di sbocco principali per Aignep.

L’evoluzione che l’azienda sta vivendo in questi anni interessa da un lato l’approccio commerciale, affiancando alla rete tradizionale di distributori locali sparsi in ogni parte del mondo anche un rapporto diretto con i principali costruttori di macchine e OEM. Proprio per questo, negli ultimi anni è stata potenziata l’organizzazione commerciale e sono state aperte diverse filiali, tra cui USA, Francia e Colombia. La prossimità al cliente, insieme alla capacità di risolvere in tempi brevi problemi di qualsiasi natura, sono ormai per Aignep un must che, grazie alla sua dinamicità e flessibilità, è in grado di affiancarlo anche per progetti nuovi e soluzioni customizzate.

L’altro binario sul quale l’azienda si sta muovendo è appunto l’ampliamento della gamma di prodotto. Storicamente tra i leader nella produzione di raccordi, oggi Aignep è pienamente presente nel comparto della meccatronica grazie anche all’introduzione nel suo portafoglio di nuovi prodotti sempre più tecnologici quali gamme per i fluidi, valvole con bus di campo o con multi-connessione. L’ultima novità in questo contesto è l’elettrovalvola Serie 15V, che sarà esposta anche in EMO: compatta e modulare offre alte prestazioni, tempi di commutazione veloci e semplicità di interfacciamento con gli strumenti di controllo delle macchine, sia PLC che CNC. La serie è disponibile nelle tipologie standard di comunicazione Profibus e 37 poli, e sarà presto ampliata anche per Profinet ed EtherNet/IP.

Nuova Serie 730 in logica Energy Saving permette di aumentare del 25% il flusso del fluido Aignep presenta la Serie 730 di nuovi giunti automatici in logica Energy Saving: grazie alla speciale costruzione dell’otturatore permette di aumentare del 25% la portata a parità di profilo. L’otturatore è stato progettato mantenendo i medesimi elementi costitutivi e le stesse dimensioni, ma ottimizzandone la disposizione, ottenendo il risultato di eliminare eventuali barriere od ostacoli che si possano contrappore al flusso del fluido. In questo modo si ottiene una maggiore potenza utilizzando una minore energia nella produzione di aria compressa. La nuova Serie 730 è stata presentata in anteprima alla Hannover Messe e sarà immesso sul mercato in questi mesi. Questa tipologia di otturatore per il momento è utilizzata per i profili europei ma sarà ampliata via via a tutte le altre tipologie di profili (quindi anche italiano, svizzero, B12 ISO adatto anche al mercato nordamericano) e allargata a tutte la gamma di giunti automatici prodotti da Aignep.

Una progettazione ad hoc. La progettazione dello speciale otturatore è il risultato di quasi un anno di studi e analisi da parte dell’ufficio R&D di Aignep. Il risultato è stato che, disponendo differentemente i medesimi elementi presenti all’interno dell’otturatore, sono stati eliminate tutte le possibili interferenze al flusso aumentandone così la portata. Innanzitutto l’otturatore ha una forma molto più affusolata e lineare rispetto a quella standard, ricavata utilizzando appositi stampi. La maggiore portata ha reso necessario, infatti, adottare un diverso materiale rispetto all’otturatore standard. Non più quindi ottone tornito ma zama pressofusa stampata e nichelata per ottenere una maggiore resistenza al flusso e resistere alla formazione di condensa.

Un altro elemento che ha eliminato la criticità dell’ostruzione al flusso dell’aria è stato quello di una diversa disposizione delle molle all’interno dell’otturatore, che determinano la chiusura/apertura dell’innesto: non più al centro del cilindro dell’innesto ma bensì lungo il suo perimetro. Il risultato è stato che questa nuova Serie 730 permette, a parità di profilo, di aumentare la portata dai 1.900 Nl/min dei giunti in commercio ai suoi 2.550 Nl/min.

Un altro vantaggio di questa Serie 730 è la possibilità di essere utilizzata anche in ispirazione: contrariamente ai modelli classici, la presenza di questo speciale otturatore permette a questo giunto di gestire il flusso in entrambe le direzioni.

Valvola di scarico della condensa per la serie Infinity. Per scaricare la condensa che si crea lungo le linee di distribuzione dell’aria compressa negli impianti o nelle macchine, fino ad oggi era necessario applicare ad essi un complesso kit di componenti composto da un rubinetto a sfera, una valvola con la bobina e un temporizzatore. Dove ogni elemento è collegato all’altro attraverso appositi riduttori. Un sistema, quindi, complesso che spesso porta con sé delle difficoltà nel montaggio dei diversi elementi che lo compongono ma soprattutto nelle fasi di smontaggio e di ricambio dei filtri.

Per superare queste problematiche, Aignep ha progettato una valvola di scarico della condensa realizzata in un unico corpo: è la Serie 90975 per la Serie Infinity presentata alla recente Hannover Messe e disponibile sul mercato proprio da questo periodo. Tutto diventa così molto più semplice, rapido e privo di potenziali rotture: nella fase di montaggio e smontaggio, nel ricambio dei filtri ma anche nel miglioramento della tenuta.

Montaggio e smontaggio veloce. Il corpo del prodotto è interamente in ottone e, oltre a garantire una resistenza ottimale agli agenti corrosivi, consente alla nuova valvola di avere un design e una forma estetica estremante gradevole. Tubo guida, nucleo fisso e mobile, insieme alla molla sono invece in acciaio Inox. Le guarnizioni sono in NBR. All’interno del medesimo corpo ci sono ora l’elettrovalvola, il temporizzatore e una valvola a sfera dotata di un filtro, consentendo così rapidamente le operazioni di pulizia qualora si formassero dei depositi o delle impurità.

La Serie 90975 trova applicazione in svariati settori applicativi dove vi sia la necessità di drenare la condensa: nei compressori come negli essicatori, lungo le linee di distribuzione dell’aria compressa come negli elementi di filtrazione. La semplicità di montaggio/smontaggio è ovviamente un elemento cruciale che caratterizza la valvola 90975: basta premontare con una chiave esagonale un raccordo (dotato già di una sua guarnizione) alla macchina o all’impianto e fissare l’intero blocco. Una modalità che viene anche incontro alle esigenze di sostituzione dell’elemento. Per facilitare ulteriormente le operazioni, l’elettrovalvola è stata posizionata, all’interno del blocco, in una posizione tale da favorire il passaggio e l’utilizzo ottimale della chiave esagonale.