Utensile per scanalatura frontale ideale per geometrie complesse

by redazione 0

SC030_CoroCutQF_42881_LRES

L’innovativo sistema di scanalatura frontale CoroCut QF di Sandvik Coromant permette di ottenere una sicurezza del processo senza precedenti


CoroCut® QF è una nuova soluzione di Sandvik Coromant, specialista in utensili da taglio e sistemi di attrezzamento, ideata appositamente per la scanalatura frontale. Oltre ad assicurare un’affidabilità senza rivali e una sicurezza del processo di livello superiore anche nella lavorazione di scanalature frontali strette e profonde, CoroCut QF facilita l’accesso alle caratteristiche geometriche complesse.

“Durante la lavorazione di una scanalatura frontale, è facile che i trucioli si accumulino al suo interno pregiudicando l’efficienza di produzione ed è questo il motivo per cui la stabilità del processo è così importante” spiega Jenny Claus, Product Manager for Parting and Grooving presso Sandvik Coromant. “La robustezza del design di CoroCut QF favorisce un’elevata rigidità delle lame mentre il refrigerante ad alta precisione crea le condizioni ideali per una scanalatura frontale corretta e ripetibile. L’inserto, infatti, è inclinato per offrire maggiore stabilità mentre l’innovativo design delle fenditure assicura l’applicazione della corretta forza di bloccaggio. Inoltre, gli speciali binari posti sopra, sotto e sul retro dell’inserto ne minimizzano lo spostamento favorendo la sicurezza del processo.”

 Tra le altre caratteristiche di CoroCut QF che incrementano la stabilità del processo, c’è una nuova versione della testina CoroTurn® SL a montaggio assiale. Le testine SL permettono di utilizzare CoroCut QF sulla barre di alesatura antivibranti Silent Tools™, per operazioni di scanalatura frontale interna stabili e di alta qualità e una maggiore accessibilità dei punti difficili da raggiungere.

La presenza del refrigerante ad alta precisione sopra e sotto l’inserto su questo tipo di utensile non ha equivalenti sul mercato ed è particolarmente utile per le scanalature frontali strette e profonde. L’accumulo dei trucioli nelle scanalature può provocare la rottura dell’inserto e compromettere il processo. È per questo che, durante le operazioni di scanalatura frontale, gli operatori ricorrono spesso alla riduzione dell’avanzamento, anche se ciò non favorisce certo la produttività. Di conseguenza, è fondamentale ottenere un buon controllo truciolo e disporre di un sistema rigido in grado di gestire le forze di taglio. Queste capacità aprono la strada anche alla lavorazione non presidiata.

In un’applicazione reale che prevedeva la scanalatura frontale di componenti per impianti audio in acciaio a basso tenore di carbonio, su un centro di tornitura CNC con refrigerante a 35 bar (508 psi) di pressione, era necessario risolvere i problemi legati all’insufficiente controllo del truciolo e agli elevati livelli di rumorosità. Il passaggio a CoroCut QF e il conseguente miglioramento di controllo truciolo e sicurezza del processo hanno apportato diversi vantaggi, tra cui un aumento da 50 a 120 del numero di componenti lavorati (140% di incremento della durata utensile). Inoltre, il cliente non ha più dovuto fermare la produzione ogni 10 componenti per asportare i trucioli che, altrimenti, rischiavano di bloccare la rotazione della torretta.

CoroCut QF sarà disponibile con larghezze di taglio di 3 e 4 mm (0.118 e 0.157 poll.), quattro qualità (GC1105, GC1125, GC1135 e GC1145) con geometria -TF per scanalature frontali profonde. Con il servizio Tailor Made è inoltre possibile costruire un utensile ottimizzato con i valori più adatti a un determinato componente in termini di profondità di taglio e gamma diametri.

Per ulteriori informazioni potete visitare la pagina www.sandvik.coromant.com/it-it/products/corocut_qf/pages/default.aspx