Ordini di macchine utensili in calo nel primo trimestre 2019

by redazione 0

ordini macchine in calo

Calano gli ordini. Per la prima volta gli ordini di macchine utensili sono in calo sia nel mercato interno che nelle esportazioni.
Secondo i dati recentemente divulgati da UCIMU il primo trimestre del 2019 si attesta intorno a -8,5%.
In particolare l’export cala fino a -8,2%, mentre più significativa è la perdita sul mercato interno -9,8%.

Secondo il Presidente di UCIMU, Massimo Carboniero, per il mercato interno si può parlare di “calo fisiologico, dopo l’exploit del 2017”. Come di consueto Carboniero torna ad insistere sull’impegno del Governo verso “il ripristino del superammortamento così come presentato nel Decreto Crescita”.

“Per le PMI il superammortamento rappresenta, infatti, lo strumento più semplice per favorire la sostituzione e l’aggiornamento dei macchinari industriali e, per questo, ben si combina con l’iperammortamento che favorisce e stimola, invece, la diffusione dell’innovazione in chiave digitale”, ha continuato Carboniero.

Per quanto riguarda l’estero il presidente UCIMU ritiene che il rallentamento sia causa della situazione politica generale: Il clima di instabilità politica, la concomitanza con le Elezioni Europee, la staticità di alcuni mercati, come la Germania, e di alcuni settori di sbocco particolarmente rilevanti per la macchina utensile italiana, come l’automotive, così come la chiusura protezionistica di alcuni importanti mercati, rendono l’attività dei costruttori italiani oltreconfine certamente meno agevole”.

A questo proposito UCIMU chiede maggior impegno da parte del Governo a sostegno  delle aziende che partecipano a manifestazioni all’estero.