IMTS: la storia dell’innovazione tecnologica mondiale

by Redazione 0

IMTS2016_spelledout

IMTS è l’attività più nota di AMT, l’associazione per la tecnologia industriale, che rappresenta e promuove gli interessi della produzione di macchinari industriali, attrezzature e tecnologie.

Fondata nel 1902 come associazione nazionale dei costruttori di macchine utensili, National Machine Tool Builders’ Association (NMTBA), tenne la sua prima fiera nel 1927. L’impegno originario ed esclusivo della prima esposizione della National Machine Tool Builders era quello di portare la nuova tecnologia sul mercato e dimostrare l’importanza della tecnologia industriale presente e futura.

A IMTS 1929, circa 40 o più espositori dimostrarono la prima applicazione degli strumenti di carburo di tungsteno. Per la prima mostra del dopoguerra, IMTS 1947, la manifestazione si trasferisce a Chicago.

IMTS 1947 richiedeva che tutte le macchine fossero verniciate nella stessa tonalità di “grigio macchina utensile”. Scrivendo a IMTS anni più tardi, un visitatore della fiera ha ricordato che la Cincinnati Milling Machine Co. (in seguito Cincinnati Milacron) trasse profitto da questo fatto quando introdusse un fluido da taglio rosa brillante e lo offrì a tutti gli espositori.

L’ormai onnipresente CIMCOOL fu al tempo un’innovazione perché fu il primo fluido sintetico a combinare la capacità di raffreddamento dell’acqua con il potere lubrificante degli oli. Così, velocità più elevate e una migliore durata dell’utensile sono diventate immediatamente possibili.

I partecipanti della fiera del 1955 videro sfumature di futuro quando Monarch Machine Tool presentò un tornio a controllo numerico (NC), come documentato nella rivista Cutting Tool Engineering nell’edizione del 50° anniversario. Quello che era iniziato con alcune macchine a controllo numerico guidate da schede perforate o da nastro di carta divenne una rivoluzione a IMTS 1960.

L’edizione del 20 settembre del 1970 del Rockford (Illinois) Register Star’s riportò che ‘il Machine Tool Show’ del 1970 sarebbe stato caratterizzato da una diffusa applicazione del computer alle macchine utensili.

Il ritmo del cambiamento tecnologico rilevato dal giornale Rockford condusse alla prima manifestazione con espositori internazionali e al primo evento con membri non appartenenti all’NMTBA, l’International Machine Tool Show 1972, con circa 7.000 visitatori provenienti da oltreoceano.

Oggi, IMTS offre ai visitatori 10 padiglioni tecnologici, tra cui il nuovo padiglione della manifattura additiva (Additive Manufacturing Pavillion).

Gli altri, suddivisi anche in base alle tecnologie e alle soluzioni specifiche, sono: Abrasive Machining/Sawing/Finishing, Controls & CAD-CAM, EDM, Gear Generation, Fabricating & Laser, Machine Components/Cleaning/Environmental, Metal Cutting, Quality Assurance and Tooling & Workholding Systems.

Il tool MyShow Planner” disponibile su imts.com aiuta il visitatori a orientarsi attraverso le categorie espositive e a sviluppare una mappa per rendere la visita della fiera altamente efficiente.

IMTS 1988 fu testimone di una rinascita americana con l’introduzione del centro di lavorazione verticale Haas VF-1. “Hass Automation fu la prima azienda di macchine utensili americana a costruire macchine utensili CNC standard e a pubblicare apertamente il listino prezzi. Haas inoltre iniziò a concentrarsi sul trascurato mercato delle macchine utensili, offrendo tempi di consegna molto brevi, servizi, e prezzi più bassi” come scrisse il Tooling & Production.

Nel 1990, AMT cambiò il nome ufficiale della fiera in International Manufacturing Technology Show, riflettendo così un’industria manifatturiera più ampia e in continua evoluzione. Nel 1996 la vite a sfera avrebbe offerto la via per i campi magnetici, mentre i motori lineari in un centro di lavorazione orizzontale furono in grado di raggiungere una velocità di traslazione dell’asse di 3.000 pollici al minuto e di fornire una forza di accelerazione di 1.5G. Nel suo report su IMTS 1998, Tooling & Production scrisse su un altro nuovo trend: il software.

IMTS 2000 inaugurò un nuovo millennio e vide IMTS.com accrescere il suo traffico web oltre il 400%.

Nel 2004, l’industria si è raddrizzata e IMTS è cresciuta con l’innovativo Emerging Technology Center. Originalmente creato in cooperazione con GE Fanuc Automation, il centro presentava la produzione di ‘tecnologie del futuro’ d’importanti università e laboratori di ricerca governativi. Nel 2008, il centro presentò la prima dimostrazione di MTConnect, un protocollo open software per macchine interconnesse e il recupero delle informazioni di processo da qualsiasi utente web abilitato collegato alla rete.

IMTS ha collaborato con Local Motors, Oak Ridge National Laboratory e Cincinnati, Inc. per la stampa 3D e l’assemblaggio della prima auto elettrica durante i sei giorni di IMTS 2014. Per IMTS 2016 i visitatori potranno registrarsi e guidare “Strati” nella pista di prova nell’edificio nord.

IMTS 2016 mantiene il suo status di evento dedicato alla tecnologia industriale più importante al mondo, con più di 2.000 espositori che occupano oltre 100.000 m2 di spazio espositivo. Per info: IMTS.com/register per le registrazioni e IMTS.com/travel per le informazioni di viaggio.

IMTS 2016 inoltre comprende 5 fiere concomitanti dell’Hanover Fair, USA: Industrial Automation North America; Motion, Drive & Automation North America; Surface Technology North America; ComVac North America; Industrial Supply North America.

Peter Eelman, Vice Presidente Exhibitions & Business Development,

AMT, Association For Manufacturing Technology