Digitalizzazione – per l’80% degli imprenditori italiani è al primo posto

by redazione 0

digitale

Secondo la ricerca “The future of HR in the digital era”, realizzata da Business International in collaborazione con Osservatorio Imprese Lavoro INAZ, il 38% delle imprese prevede di introdurre lo smartworking e il 31% forme di welfare aziendale.

La visione che emerge dalla ricerca è che la digitalizzazione per gli imprenditori italiani rappresenta l’ancora di salvataggio al declino della produttività in Italia. L’80,77% dei direttori risorse umane intervistati infatti mette la digitalizzazione fra le priorità dell’azienda, insieme a esigenze pragmatiche come  incremento della produttività (65,38%) e riduzione dei costi (57,69%). Il report 2018 completo, di cui è stata presentata un’anteprima lo scorso novembre a Roma in occasione di HR Business Conference, è ora disponibile sul sito dell’Osservatorio Impresa Lavoro Inaz.

https://www.inaz.it/landing-pages/osservatorio-imprese-lavoro/#ricerca-hr

La ricerca, che comprende anche una serie di interviste a manager e specialisti del personale, è tesa a indicare gli elementi chiave della roadmap della trasformazione digitale nel nostro paese in ambito HR. «Se è vero che scontiamo ancora uno scarto importante rispetto all’Europa, è anche vero che le imprese manifestano una forte voglia di guardare al futuro – commenta Linda Gilli, presidente e amministratore delegato di Inaz –. È il digitale infatti a rendere possibili tutte le iniziative sulle quali oggi ci si concentra in ambito HR per lavorare meglio, in modo più produttivo e con modalità di organizzazione che rispondono alle sfide di oggi. Per esempio lo smartworking (il 38% degli intervistati prevede di introdurlo in azienda), lo sviluppo del welfare aziendale (su cui si concentrerà il 31% degli intervistati), nuove modalità di performance management e misurazione dei risultati, ma anche formazione continua, employee retention e talent acquisition».

Le imprese sono chiamate a costruire una realtà dove il tempo viene impiegato meglio, si lavora meglio e si sta meglio. Si tratta del punto finale di un percorso dove il digitale è un fattore abilitante, ma al centro resta il fattore umano.

 

Osservatorio Imprese Lavoro INAZ – Nasce dall’esperienza pluridecennale di INAZ con l’obiettivo di fornire strumenti validi per leggere lo scenario attuale e per tradurre nell’operatività quotidiana le idee che aiutano le persone per lavorare meglio e le imprese per essere competitive. Raccoglie materiali utili, offre momenti di riflessione, promuove buone pratiche, convoglia e mette in circolo le migliori energie relative alla gestione della forza lavoro e all’economia d’impresa. Con un valore sempre al centro: le persone.

https://www.inaz.it/landing-pages/osservatorio-imprese-lavoro/