BIMU 2018 – hyperMILL® 2019.1 la presentazione ufficiale delle prime novità

by redazione 0

EVO2Tmy19-white

BIMU 2018 è stata per OPEN MIND soprattutto l’occasione per presentare la prossima versione di hyperMILL 2019.1, raccontata dagli esperti ad un pubblico interessato e che ha condiviso impressioni molto positive. Il segreto del successo di hyperMILL da sempre è infatti l’evoluzione tecnologica sapendo coniugare l’utilizzo delle nuove possibilità tecniche con le richieste degli utilizzatori in modo che il prodotto sia non solo eccellente, ma anche utile ai processi produttivi aziendali.

 

  • hyperMILL, 3D Finitura per profilatura

La nuova opzione “Superficie precisa” migliorerà ulteriormente la qualità di finitura, perché il calcolo dei percorsi utensile utilizzerà le superfici CAD reali e non modelli mesh semplificati. Le tolleranze arrivano ad un dettaglio di micron e permetteranno un incremento della qualità della lavorazione della finitura a specchio in minor tempo di lavorazione.

  • hyperMILL Voluturn per sgrossatura in tornitura

Con la nuova opzione ad alte prestazioni è ora possibile generare percorsi utensile trocoidali per la sgrossatura in tornitura. Il modulo Voluturn di Celeritive è ora integrato in hyperMILL MILLTURN e consente un efficiente utilizzo degli inserti rotondi. Il processo di sgrossatura ottimizzato è molto più rapido della sgrossatura convenzionale e migliora anche la durata dell’utensile.

  • Filettatura hyperMILL 2.5D

La nuova strategia ha una migliore usabilità e garantisce una facile programmazione per tutti i tipi di filettatura. Il supporto di nuovi tipi di utensili, il miglioramento del metodo di sgrossatura ed una nuova gestione del passo,  sono solo alcuni dei miglioramenti della strategia.

  • NOVITA’ anche per hyperCAD-S

È disponibile un nuovo supporto per le polilinee, con la possibilità di applicare i comandi di modifica. La creazione del box d’ingombro è stata migliorata con un valore di offset aggiuntivo per ciascun lato e la possibilità di passare a una forma cilindrica.

 OM-Team-BIMU2018

hyperMILL è il software CAM leader nei 5 assi, adatto comunque a tutti i settori verticali, grazie anche alla disponibilità di tantissimi moduli specifici per supportare lavorazioni ed esigenze di produzione diverse. Uno dei settori di elezioni è da sempre in particolare il Motorsport , dove tantissime sono le aziende che hanno scelto negli anni la soluzione CAD CAM hyperMILL. Questo il motivo della scelta di dedicare uno spazio importante a Betamotor, cliente produttore di moto da gara come la Moto EVO 300 2T my 2019 di Betamotor, eccellenza nel settore enduro e trial.

hyperMILL per Betamotor è stato fondamentale per la realizzazione delle campionature dal pieno del carter motore e dei forgiati del telaio, la creazione delle attrezzature per la piegatura di elementi destinati alla ciclistica del veicolo o all’assemblaggio dei vari componenti.

 

Storie di Successo con hyperMILL

<<Il rapporto con i nostri clienti è certamente uno degli ingredienti del successo di OPEN MIND, ecco perché abbiamo iniziato questo nuovo progetto di raccolta delle loro esperienze in un E-Book, vivo e in continua crescita, che racconta l’eccellenza del settore manifatturiero italiano attraverso l’attività particolare dei nostri clienti.>> così ha presentato il nuovo progetto “Storie di Successo Italiane“ Francesco Plizzari , Amministratore Delegato OPEN MIND Italia.

Un progetto che nasce oggi grazie anche alla maturazione delle Aziende Italiane, che oggi sono molto più consapevoli delle potenzialità tecnologiche disponibili con cui delineare e guidare il proprio futuro.

<<Un punto di vista di cui andiamo particolarmente fieri contenuto nella raccolta di storie di successo è lo spazio lasciato ai nostri clienti di raccontare i loro piani di sviluppo futuro. Uno sguardo che ci sembra importante da valorizzare>> ha sottolineato Francesco Plizzari

<<Più che negli anni precedenti, BIMU in questa edizione ci ha consentito di incontrare aziende più preparate e mature rispetto alle strategie e alle idee di sviluppo. Vogliamo pensare che questo sia anche frutto del grande lavoro di formazione portata avanti all’interno del progetto istituzionale Industria 4.0>> ha concluso Francesco Plizzari.

Ulteriori informazioni sono disponibili visitando il sito www.openmind-tech.com