Siemens posa la prima pietra della nuova sede italiana

by Redazione 0

siemens_nuova sede_800

Serviranno due anni per completare la nuova sede di Siemens Italia, a Milano, che si estenderà su una superficie di 32mila metri quadrati per ospitare oltre 1.700 dipendenti. La prima pietra è stata posata nei giorni scorsi alla presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che ha ringraziato il gruppo tedesco, invitandolo a investire nel nostro paese: ‘’Alla Siemens dico che a Milano e in Italia siete a casa vostra – ha dichiarato nel suo intervento -. Vi invito a portare qui i vostri centri di ricerca e le vostre idee. Sono convinto che l’Italia sia il più bel posto al mondo non solo per passare le vacanze ma per far crescere le idee e l’innovazione. Dopo anni di dubbi ora in Italia c’è la certezza di poter fare investimenti”.

LAVORO E RELAX. Il progetto prevede la riqualificazione urbanistica del complesso esistente e la costruzione di un nuovo edificio da 15.000 metri quadrati, su un’area che nel complesso occuperà ben 86mila metri quadrati, dei quali 25mila a verde, con la piantumazione di 400 alberi e la creazione di orti per il relax dei dipendenti nelle pause dal lavoro. Nell’ambito di un accordo con il Comune di Milano sara resa più fluida la viabilità nel comprensorio di Via Vipiteno e realizzato un nuovo impianto sportivo.

GREEN BUILDING. In linea con la Vision 2020 varata dal gruppo tedesco, il nuovo edificio sarà costruito con tencologie sostenibili e a basso consumo energetico per essere certificato LEED GOLD (Leadership in Energy and Enviromental Design). Progettato dallo studio di architettura Barreca e La Varra, sarà costruito dall’Impresa Percassi di Bergamo. Al suo interno, oltre agli uffici, troveranno posto una palestra, un centro di formazione, una sala conferenze e spazi pensati per la socializzazione e la creazione di idee.
siemens_posa-prima-pietra_ad“Il nostro futuro quartier generale sarà un esempio di innovazione ed eco sostenibilità, portatore di investimenti per l’Italia e per Milano, la casa di Siemens in Italia da 117 anni – ha dichiarato Federico Golla, Presidente e AD di Siemens Italia – L’idea alla base è quella di dare ai nostri dipendenti e ai milanesi una sorta di città Siemens, che riassuma a 360 gradi la nostra filosofia di comunità del futuro, fatta non solo di lavoro, ma anche di condivisione, integrazione, scambio reciproco e tutela ambientale.”

VISION 2020. Il programma Vision 2020 prevede la trasformazione di Siemens nel primo grande polo industriale a zero emissioni entro il 2030, con un primo obiettivo intermedio di ridurre del 50% i livelli di emissione di C02 già entro il 2020. A questo si aggiungono gli sforzi e gli investimenti volti a rendere nei prossimi anni il gruppo leader nei campi dell’automazione, digitalizzazione ed elettrificazione.
Con circa 348mila collaboratori nel mondo, l’azienda ha chiuso il 30 settembre l’esercizio fiscale 2015 con un fatturato di 75,6 miliardi di euro e un utile netto di 7,4 miliardi di Euro.