Il nuovo sistema laser raffreddato ad aria di Leister

by redazione 0

Leister Basic S

Johannes Eckstädt di LeisterJohannes Eckstädt, Product Manager di Leister, ci presenta il nuovo sistema laser raffreddato ad aria progettato per essere integrato nelle linee e nelle celle di produzione: BASIC S. Il suo design intelligente e funzionale ne consente l’utilizzo in una grande varietà di applicazioni.

Potrebbe descriverci le sue caratteristiche originali e gli aspetti che hanno fatto ottenere a questo prodotto un’accoglienza calorosa sul mercato?

Le aziende clienti apprezzano il BASIC S per molte ragioni: è facile da integrare in qualsiasi processo produttivo, è flessibile e poco costoso. I parametri di saldatura possono essere facilmente regolati tramite Web-HMI su un laptop collegato o direttamente sull’unità BASIC S utilizzando il suo display. BASIC S si distingue anche per l’innovativo sistema di raffreddamento: sviluppato internamente da Leister, garantisce una maggiore durata del modulo laser. A differenza di altri sistemi, il raffreddamento Leister mantiene il modulo laser sempre alla sua temperatura ottimale.

Sulla scia del successo ottenuto dal BASIC S, state pianificando il lancio dei Sistemi M e L. Quali elementi li distinguono dalla versione S?

Come BASIC S, anche BASIC M e L sono entrambi sistemi facilmente integrabili, progettati per essere inseriti in una linea di produzione. Tuttavia, mentre il BASIC S è costituito da un laser e da un’ottica, con il BASIC M questa variante di base viene ampliata con più unità aggiuntive adatte alla saldatura laser. Ad esempio, offre unità di movimento e di serraggio e una serie di sensori. Anche la valutazione della qualità può far parte del sistema. Le diverse unità possono essere combinate in vari modi. Il sistema BASIC L completa la gamma con un involucro ad alta densità del laser. Con un’integrazione sempre più profonda, Leister si assume una responsabilità maggiore o addirittura totale del processo di saldatura.

BASIC, nelle sue diverse versioni, è dotato di una serie di opzioni: potrebbe elencare le principali e spiegare come contribuiscono a migliorare le prestazioni?

L’intero sistema M/L si basa su una costruzione modulare: si scelgono solo le parti necessarie. L’unità principale, il laser e l’ottica sono fondamentali per il processo di saldatura e costituiscono quindi la configurazione di base di un sistema M/L BASIC. L’unità principale garantisce la sicurezza e il controllo degli altri componenti. Tra le altre unità funzionali, il sistema può essere ampliato con un’unità di movimento e un’unità di serraggio, ma sono tutte opzionali. Le nostre unità standard hanno una configurazione predefinita, ma il sistema può essere adattato e personalizzato in base alle esigenze specifiche dei clienti. L’elenco delle unità che lavorano all’interno del sistema M/L continuerà a crescere nei prossimi anni. Il nostro obiettivo è quello di adottare tutte le caratteristiche e i moduli che abbiamo attualmente nella nostra workstation. Offriamo anche un’ampia gamma di funzioni per il controllo della qualità, per garantire al cliente un processo stabile e affidabile. Per facilitare la comunicazione con i sistemi di esecuzione della produzione (MES) dei clienti, abbiamo sviluppato un nostro standard MES. Non esiste uno standard MES globale nel settore, per cui potrebbero essere necessarie alcune integrazioni: siamo sempre disponibili a fornire soluzioni personalizzate per requisiti speciali. Leister offre anche altre interfacce per la comunicazione con il sistema del cliente: ad esempio OPC-UA, Profibus o Profinet.

Avete in programma di presentare BASIC M/L nelle prossime fiere per aumentarne la notorietà sui mercati internazionali, e in particolare in Italia?

Per cominciare, presenteremo il concetto di base di BASIC S/M/L alla fiera K di Düsseldorf, in Germania, e ne sveleremo le caratteristiche in dettaglio. Oltre a BASIC M/L, presenteremo MAXI, un sistema di saldatura laser per plastica chiavi in mano. MAXI sarà mostrato per la prima volta al pubblico; sarà dotato di un robot e di un tavolo rotante che simulerà la saldatura dei fanali posteriori con l’ottica GLOBO. In quanto ” prossima grande novità” per Leister, BASIC M/L sarà una parte importante delle nostre esposizioni del prossimo anno. In Italia stiamo pianificando di esporre al MECSPE di Bologna o al PLAST di Milano – forse anche a entrambi. Stiamo anche valutando la possibilità di organizzare un evento interno con un distributore italiano di macchine per la pressofusione. Con l’uscita di nuove unità a intervalli frequenti, la BASIC S/M/L sarà a lungo protagonista di fiere ed eventi internazionali. 

Come si inserisce BASIC M/L in un ambiente di produzione moderno?

La flessibilità dell’hardware e del processo soddisfa le esigenze dei clienti di oggi. Siamo in grado di gestire sistemi di produzione caotici e siamo pronti a comunicare con i più moderni sistemi di produzione. Il BASIC M/L è inoltre progettato per essere facilmente esteso a nuove unità e alle funzionalità dell’industria 4.0 / IOT in futuro.