Un portale nazionale per l’efficienza energetica

by Redazione 0

enea_efficienza

enea_efficienzaL’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica, struttura dell’ENEA per il conseguimento dell’efficienza energetica nel Bel Paese, ha aperto il portale ufficiale che raggruppa tutti i diversi siti web dedicati all’energia nati nel corso degli anni, organizzato in 3 sezioni (al cittadino, imprese e pubblica amministrazione) per offrire tutte le informazioni e la normativa del settore.
In particolare, per efficienza energetica si intende il rapporto tra il prodotto o il servizio ottenuto e l’energia utilizzata per raggiungere lo scopo: minore è l’energia, maggiore è l’efficienza. Una miglior efficienza energetica può ottenersi attraverso l’utilizzo della tecnologie o di componenti e sistemi più o meno complessi, ma anche attraverso un comportamento più consapevole e responsabile di tutti.
Infatti circa l’80% dell’energia consumata deriva da combustibili fossili (petrolio, gas naturale, carbone…), con gravi ricadute per l’ambiente e l’economia italiana. L’uso di prodotti petroliferi e i problemi d’inquinamento ambientale connessi sono gli elementi principali di una crisi energetica che va affrontata modificando i criteri di utilizzo dell’energia consumata.
La trasformazione dei processi verso una maggior attenzione dell’efficienza possono essere numerosi, per ridurre i consumi e risparmiare in termini energetici ed economici.
La norma UNI CEI EN ISO 50001:2011 “Sistemi di gestione dell’energia – Requisiti e linee guida per l’uso” è la versione italiana dell’internazionale ISO 50001 e specifica i requisiti per avviare, mantenere e migliorare un sistema di gestione dell’energia, rendendo sistematico un approccio organizzativo che tenda al continuo miglioramento delle prestazioni energetiche… con una continuità di gestione attenta e finalizzata, che tuttavia richiede un coinvolgimento di tutto il Paese per un controllo efficace dei consumi energetici. Occorre quindi una cultura dell’energia verso un’economia a basso consumo energetico, più sicura, competitiva e sostenibile. L’Italia si è già prefissata un risparmio del 9,6% rispetto al consumo medio annuo del quinquennio 2001-2006 entro il 2016, traguardo raggiungibile soltanto migliorando l’efficienza energetica, con vantaggi economici per i consumatori.