Un cobot per la manutenzione di apparecchiature di automazione

by redazione 0

unnamed(7)

Il progetto SecondHands ha presentato il primo prototipo del suo robot collaborativo (cobot) che fungerà da piattaforma principale per testare e sviluppare nuove tecnologie relative alla manutenzione e alla riparazione di apparecchiature di automazione nei magazzini altamente automatizzati di Ocado. Ocado è una società con sede nel Regno Unito e il più grande supermercato online al mondo, con oltre 260.000 ordini di clienti a settimana tramite una rete di strutture automatizzate denominate Customer Fulfillment Centres (CFC).

SecondHands è un progetto Horizon 2020 finanziato dall’UE che mira a progettare cobot in grado di offrire un supporto proattivo ai tecnici di manutenzione che lavorano nei CFC di Ocado. Questo robot sarà un secondo paio di mani che aiuterà i tecnici quando hanno bisogno di aiuto. Il robot imparerà attraverso l’osservazione e aumenterà le capacità degli umani completando compiti che richiedono un livello di precisione o forza fisica che non sono disponibili per i lavoratori umani. Il progetto SecondHands combina le competenze di ricercatori di livello mondiale che si concentrano su un caso di utilizzo industriale del mondo reale per fornire:

–   il design di un nuovo assistente robotico;
–  
una base di conoscenza per facilitare l’aiuto proattivo;
–  
un alto grado di interazione uomo-robot;
–  
capacità di percezione avanzate per funzionare in un ambiente industriale altamente dinamico.

Insieme ai suoi partner di ricerca École Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL), Karlsruhe Institute of Technology (KIT), Sapienza Università di Roma e University College London (UCL), Ocado Technology sta lavorando per far progredire la tecnologia di aree come la computer vision e cognizione, interazione uomo-robot, meccatronica e percezione e alla fine dimostrano quanto sia versatile e produttiva la collaborazione uomo-robot nella pratica.

Ecco una sintesi dei contributi di ricerca per ciascuno dei partner del progetto:

EPFL: interazione fisica uomo-robot con la bi-manipolazione, compreso l’apprendimento delle abilità di azione
KIT (H²T): sviluppo del robot ARMAR-6 che include l’intera meccatronica, il sistema operativo e il controllo del software, nonché le abilità di manipolazione e manipolazione dei robot.
KIT (Interactive Systems Lab, ISL): il sistema di gestione del dialogo parlato
Sapienza Università di Roma: percezione visiva della scena con riconoscimento dell’azione umana, processo decisionale cognitivo, pianificazione del compito ed esecuzione con monitoraggio continuo
UCL: tecniche di visione artificiale per la stima della posa umana in 3D e ricostruzione semantica 3D di scene dinamiche
Tecnologia Ocado: integrazione delle funzionalità ricercate sulla piattaforma del robot e valutazione nelle dimostrazioni del mondo reale

Per maggiori dettagli visita ocadotechnology.com oppure guarda il video su youtube.com.