Test dei Gremlins alla Ford

by Redazione 0

Gremlin test ford

Per testare le procedure di controllo qualità sulle linee di produzione auto, nello stabilimento Ford di Valencia, in Spagna, alcuni operai sono incaricati di “sabotare” la produzione, inserendo senza farsi vedere pezzi inappropriati o difettosi sulle linee di assemblaggio, tra cui volanti incompleti e componenti di motori non funzionanti. Si tratta del ‘Test dei Gremlins’, dal nome dei personaggi dell’omonimo film fantasy, utile per assicurarsi che tutti i veicoli prodotti presso lo stabilimento siano in grado di soddisfare i rigorosi standard di qualità dell’Ovale Blu.

Oltre che dal ‘Test dei Gremlins’, i processi produttivi dell’impianto spagnolo vengono costantemente messi alla prova dal nuovo Vision System, prima applicazione di fotografia digitale applicata al settore automotive: la camera scatta, registra e traccia tutte le fasi dell’assemblaggio del veicolo, e in particolare ogni singolo componente di ciascuna delle 400.000 vetture e veicoli commerciali assemblati, e 330.000 motori costruiti a Valencia ogni anno. Il sistema crea poi un’immagine composita generata dall’unione di 3.150 fotografie digitali che mette in luce eventuali discrepanze ai tecnici operativi sul posto.

“Vision System è fondamentale per garantire che ogni singola parte di ogni veicolo sia perfetta – spiega Xabier Garciandia, Technical Specialist del Vision System presso la linea di produzione dei motori dell’impianto Ford di Valencia -. Attraverso il ‘Test dei Gremlins’, invece, ci assicuriamo che il sistema sia perfettamente funzionante. Si tratta di quello che all’apparenza sembra essere un gioco ma che in realtà ha uno scopo molto serio. I team che lavorano sulle linee di produzione sono davvero emozionati ogni qual volta riescono a trovare uno dei vari componenti ‘fake’ nascosti qua e là ed è per questo che stiamo cercando di aumentare il livello di difficoltà per metterli ancora di più alla prova”.

Nell’impianto spagnolo, il ‘Test dei Gremlins’ ha coinvolto all’inizio parti difettose del motore, volanti incompleti e cruscotti con imperfezioni, che sono stati disposti segretamente sulla linea, per poi essere esteso a tutte le 34 fasi del montaggio.