SPS 2016, per comprendere cos’è realmente Industry 4.0

by Redazione 0

SPS Italia 2016 - Logo

SPS Italia 2016 - LogoLa sesta edizione di SPS IPC Drives Italia, la fiera dedicata all’automazione industriale che si svolgerà a Parma dal 24 al 26 maggio prossimi, si presenterà con la nuova area Know How 4.0 e ospiterà, nel corso del convegno inaugurale, il terzo appuntamento dell’evento itinerante di Cisco IoETalks, dedicato alla fabbrica in digitale. IoETalks è l’Internet of Everything, il nuovo brand – piattaforma di Cisco per comunicare la propria visione del cambiamento in atto nel mondo industriale.

Il progetto Know How 4.0 è un progetto, realizzato in collaborazione con Giambattista Gruosso del Politecnico di Milano, per comprendere cos’è realmente Industry 4.0.Una delle esigenze delle aziende – ha commentato Gruosso in occasione della conferenza stampa di presentazione tenuta presso il Samsung District – è di sentirsi raccontare esempi concreti e reali di industry 4.0, che aiutino a capire come le tecnologie che maneggiamo tutti i giorni possano valorizzare processi produttivi e prodotti”.

L’area Know How 4.0 sarà posta all’ingresso del quartiere fieristico e attraverso un percorso evocativo fatto di immagini e suggestioni, più efficaci nel trasmettere concetti e aspetti della tecnologia, offrirà al visitatore la possibilità di farsi un’idea di cos’è Industry 4.0. La manifestazione parmense, come illustrato da Francesca Selva, Vice President Marketing &Events Messe Frankfurt Italia, ha già all’attivo 50 nuove aziende per oltre 600 espositori e riproporrà le tavole rotonde Food&Beverage, Pharma&Beauty e Automotive, mentre i convegni scientifici verteranno su Progettazione Meccatronica e Robotica (24 maggio) e Big Data (25 maggio). Nell’ambito della Tavola Rotonda Automotive, Roland Berger presenterà “Osservatorio Industry 4.0:la nuova frontiera della competitività industriale” con focus sui settori automotive, cyber security, elettromeccanica, food e pharma&beauty.

Durante la conferenza stampa di presentazione, l’AD di Roland Berger Roberto Crapelli ha così commentato: “Industry 4.0 è una grande opportunità per l’Italia, per la sua grande forza manifatturiera e la presenza di innumerevoli aziende leader mondiali nei rispettivi settori. La digitalizzazione di tutte le attività, dalla produzione alla distribuzione, è il filo conduttore di Industry 4.0, ma è insufficiente senza una forte visione e una grande progettualità a livello di sistema Paese”. Progettualità che troverebbe una forte spinta dal positivo trend di crescita dell’automazione industriale italiana, sostenuta dai costruttori di macchine. Marco Vecchio di ANIE ha parlato di un +7% nel 2015, raggiungendo il livello pre-crisi del 2009. Nicoletta Buora