Siemens acquisisce la divisione Energy di Rolls-Royce

by Redazione 0

siemens

siemensLa tedesca Siemens acquisirà entro fine dicembre 2014 la divisione Energy della britannica Rolls-Royce (che opera nel mercato delle turbine a gas di derivazione aeronautica e dei compressori), rafforzando così la sua posizione nel comparto industriale dell’oil & gas e della produzione energetica distribuita.
Nella transazione (prezzo d’acquisto 785 milioni di sterline, circa 950 milioni di euro), Siemens avrà accesso esclusivo agli sviluppi tecnologici delle aero-turbine Rolls-Royce con una capacità di produzione energetica da 4 a 85 MW e accesso privilegiato a fornitura e servizi d’ingegnerizzazione.
Per questo accordo, della durata di 25 anni, Siemens – la cui filiale italiana ha aperto una pagina Facebook su Jobs & Careers e vanta un vivace account Twitter – pagherà a Rolls-Royce ulteriori 200 milioni di sterline (240 milioni di euro).
Dall’acquisizione delle turbine a gas di derivazione aeronautica di piccola e media dimensione con una capacità fino a 66 MW (ISO/wet-rating), l’azienda colmerà così il gap tecnologico presente nel suo ampio portfolio di turbine a gas.
Sviluppate per l’industria aeronautica, oltre all’alta efficienza le turbine a gas Rolls-Royce Energy si caratterizzano per la struttura compatta e leggera, utili nell’industria oil & gas, in particolare per gli operatori delle piattaforme petrolifere off-shore dove lo spazio a disposizione è limitato, ma anche per la produzione energetica distribuita e riserve di emergenza.
La divisione acquisita comprende circa 2400 dipendenti e nel 2013 ha registrato un fatturato di 871 milioni di sterline (1,1 miliardi di euro) e un EBIT di 72 milioni di sterline (88 milioni di euro). Con una base installata intorno alle 2500 turbine a gas, vanta la seconda flotta più ampia al mondo di turbine a gas di derivazione aeronautica.