SCHUNK premiata con l’HERMES AWARD

by redazione 0

1704-SCHUNK-_web

Quest’anno l’HERMES AWARD è stato assegnato all’azienda tedesca SCHUNK GmbH & Co. KG di Lauffen, allo stesso tempo azienda a conduzione familiare e global player. Il Premio, che è uno dei più prestigiosi riconoscimenti internazionali per la tecnologia più innovativa, è stato consegnato allo specialista in sistemi di presa il 23 aprile, nella cornice della cerimonia di inaugurazione della HANNOVER MESSE, dal Ministro federale dell’istruzione e della ricerca Johanna Wanka.

“Il prodotto premiato favorisce la collaborazione tra uomo e robot ed è quindi un elemento di importanza centrale per la fabbrica integrata. È un prodotto perfettamente in linea con la  HANNOVER MESSE, che anche quest’anno darà significativi impulsi allo sviluppo di Industria 4.0”, dice Jochen Köckler, del CdA di Deutsche Messe.

SCHUNK ha ricevuto il premio per la pinza JL1: un modulo di presa intelligente e sicuro per la collaborazione uomo-robot che interagisce e comunica direttamente con l’operatore. I sensori incorporati nella pinza rilevano l’avvicinarsi della persona e attivano automaticamente una soluzione protettiva. I sensori, inoltre, consentono al modulo di afferrare, manipolare e assemblare con grande flessibilità oggetti con ogni tipo di geometria attraverso una presa parallela o attraverso una presa centrica. Le dita della pinza dispongono di ganasce di regolazione della forza di presa e di sensori tattili capacitivi che supportano operazioni di presa adattive. Due sistemi di telecamere assicurano il monitoraggio continuo dell’ambiente circostante in 3D aiutando la rilevazione delle parti da afferrare.

La Giuria e il suo Presidente Prof. Wolfgang Wahlster, CEO del Centro di Ricerca Tedesco per l’Intelligenza Artificiale (DFKI), sono stati fortemente impressionati da questo nuovo modulo di presa. Come sistema autoapprendente, la pinza Schunk offre le premesse ideali per scenari di manipolazione altamente flessibili come quelli che si profilano per Industria 4.0 nei quali uomo e robot lavorano mano nella mano.

“Per una collaborazione uomo-robot sicura e senza barriere, che tenga conto della piccola dimensione dei lotti, dell’elevata variazione delle parti e delle frequenti riconfigurazioni, si pone la necessità, in ambiente di Industria 4.0, di distribuire una parte dell’intelligenza di sistema anche negli effettori terminali: con la sua pinza modello JL1 Schunk vi è riuscita in modo eccellente, per cui la nostra giuria ha raggiunto il suo verdetto all’unanimità”, aggiunge il professor Wahlster.

Oltre a Schunk, le altre aziende candidate all’assegnazione del premio erano: AGS-Verfahrenstechnik GmbH (Stade, Germania), Augumenta (Oulu, Finlandia), Linz Center of Mechatronics, (Linz, Austria), e Noonee AG (Zurigo, Svizzera). Il prodotto premiato e gli altri prodotti e sistemi finalisti saranno esposti per l’intera durata della HANNOVER MESSE 2017 (dal 24 al 28 aprile) presso gli stand delle rispettive aziende. Anche presso lo stand dell’innovazione “tech transfer – Gateway2Innovation”, nel padiglione 2, sarà possibile informarsi dettagliatamente sui prodotti arrivati in finale all’HERMES AWARD 2017 e sui loro produttori, che riceveranno un riconoscimento proprio presso questo stand lunedì 24 aprile tra le ore 11.30 e le ore 12.10 da parte del ministro federale Wanka e del professor Wahlster.