Scambiatore di calore in titanio con stampa DMP

by Redazione 0

scambiatore_web

I ricercatori del Dipartimento di ingegneria ambientale energetica dell’Università del Maryland (CEEE – Center for Environmental Energy Engineering), in collaborazione con 3D Systems, hanno sviluppato un innovativo scambiatore di calore in titano, poi realizzato fiscamente mediante stampa 3D a metallo (DMP – Direct Metal Printing). Il componente è destinato, una volta industrializzato, al settore del riscaldamento domestico e industriale.

Sfruttando materiale, tecniche di progettazione avanzate e la versatilità della stampa 3D, che consente di ottenere forme complesse e al tempo stesso molto precise, in un pezzo monoblocco, la resa dello scambiatore è stata aumentata del 20% rispetto alle soluzioni convenzionali, riducendo invece di un quinto il peso del componente.

Il titanio è stato scelto per la sua resistenza e la scarsa porosità, che consente di realizzare pareti molto sottili, nell’ordine 200 µm, che aumentano la capacità di scambiare calore con l’esterno.

Il progetto di ricerca continuerà con la realizzazione di prototipi di diversa taglia, da 1kW e 10 kW, il cui funzionamento verrà testato su una pompa di calore: se i risultati saranno positivi, i ricercatori non escludono di poter introdurre sul mercato il nuovo scambiatore entro i prossimi cinque anni.