Robotica collaborativa, si apre una nuova era

by Redazione 0

YuMi_ABB

YuMi_ABBQuattro decenni fa, ABB ha presentato al mondo il suo primo robot controllato da un microprocessore. La prossima settimana alla fiera di Hannover, la multinazionale con sede italiana a Sesto San Giovanni (MI) precorre ancora i tempi con YuMi, il primo robot industriale collaborativo al mondo a due bracci.
L’arrivo di YuMi amplia radicalmente le tipologie dei processi industriali automatizzabili, fra cui il montaggio di piccole parti che è prevalentemente diffuso nel settore dell’elettronica. La novità ABB rende l’interazione fra gli uomini e i robot una realtà aprendo una nuova era per la robotica, con macchine in grado di lavorare in ancora maggior collaborazione e sicurezza con gli esseri umani. A Expo Milano 2015, di cui ABB è sponsor ufficiale per l’Automazione e la Robotica, i clienti potranno interaggire con YuMi, all’interno del  Future Food Disctrict. A questo link un filmato che spiega molto bene i dettagli del robot collaborativo.
Ricordiamo che ABB è fornitore leader di robot industriali, di sistemi modulari manifatturieri e di service. Una forte focalizzazione sulle soluzioni aiuta il settore manifatturiero a migliorare la produttività, la qualità dei prodotti e la sicurezza dei lavoratori. Dopo aver installato più di 250 mila robot in tutto il mondo, l’azienda è leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione che consentono alle utility, alle industrie e ai clienti dei settori dei trasporti e delle infrastrutture di migliorare le loro performance riducendo al contempo l’impatto ambientale. Le società del Gruppo operano in oltre 100 Paesi e impiegano oltre 140 mila dipendenti.