Robot vasaio a MecSpe

by Redazione 0

comau_racer3

Giovedì 19 marzo si apre a Parma MecSpe, la fiera della subfornitura hce come ogni anno dedica ampio spazio all’industria meccanica e all’automazione.

Alla manifestazione parteciperà anche Comau, con un proprio stand al padiglione 5 e negli spazi espositivi delle aziende partner. Tema centrale del programma espositivo dell’azienda italiana è “Cosa può fare un robot?”, domanda volta a stimolare l’interesse di visitatori e operatori di settore presenti a Parma. La risposta, come intuibile, è nell’ampia gamma di robot e soluzioni presentati in fiera dall’azienda del gruppo FCA.

VASI CON STAMPA 3D. Uno degli approcci più originali all’automazione è il “robot vasaio”, ovvero un NJ 60 che stamperà un oggetto di design con la tecnica della produzione additiva FDM (Fused Deposition Modeling). Al “vasaio” si affianca una cella di marcatura laser, potenziata dal robot Racer3 (nella foto), che, partendo dall’interazione del visitatore con un Touch Panel B&R, decorerà un gadget con il nuovo marcatore laser Datalogic a fibra UniQ. Racer3 sarà anche protagonista di un’innovativa cella training plug&play, trasportabile, messa a punto per addestrare i tecnici-operatori, in mostra per la prima volta in un evento fieristico. Non manca, come in altre edizioni, la cella dedciata allo sport, questa volta il golf, dove due robot Racer 7-1.4 sfideranno i visitatori in una partita su un campo di erba sintetica.

ROBOT IN PIAZZA. Presso la “Piazza Eccellenza Assemblaggio”, nel padiglione 5, Olivero Automazioni ospiterà due robot Comau Racer 7-1.4 che si affronteranno in una partita di dama. I robot saranno montati su fronti opposti per simulare l’assemblaggio contemporaneo su piano orizzontale di componenti meccanici e sottolineare la semplicità e la versatilità dei software di configurazione che permettono di ricreare il gioco. In un’altra Piazza di MecSpe, quella dedicata all”Eccellenza Plastica” (Pad.6), MgM Robotics metterà in mostra i robot Comau dotati di un nuovo sistema per lo scarico presse plastiche automatizzato, con protocollo Euromap 67.

AREE DEMO. Il Padiglione 5 sarà arricchito da altre due aree demo. Allo stand E71, presso l’area “Vision”, un robot NJ130 2.05 statico, integrato con testa ottica QFP, simulerà un controllo qualità, e dimensionale, sulla scocca di una Jeep Renegade. Presso lo stand G49, invece, Hexagon Manufacturing Intelligence presenterà un sistema integrato per la simulazione di un processo di produzione e verifica dimensionale di un componente meccanico. Il sistema prevede un sistema CAD, la produzione del pezzo tramite fabbricazione additiva, una macchina di misura Tigo SF e una stazione di analisi statistica. L’asservimento del pezzo dal buffer di produzione alla macchina di misura sarà realizzato con un robot Comau Racer 3. Infine allo stand I38 Cia Automazione presenterà una cella di fresatura robotizzata con un robot NS16 con tavola rotante TR1000 single-turn che sviluppa una parte di prototipazione di un modello vettura Chrysler.

IN CONVEGNO. Comau parteciperà anche a due convegni. Il primo è in programma giovedì 17 alle ore 10 (Padiglione 7, Sala B), dove Alessio Cocchi, Marketing Manager Robotics, nell’ambito del convegno “Componenti e sistemi per il motion control: un vantaggio competitivo per i produttori” affronterà il tema “openROBOTICS – Integrazione del controllo dei robot nell’automazione macchina” in compagnia di Marco Bottini di B&R. Il giorno successivo, a partire dalle 9.30 – sempre presso il Padiglione 7, sala B – toccherà invece ad Arturo Baroncelli, Business Development Manager Robotics, che parteciperà all’incontro “Accelerare il percorso di trasformazione digitale del settore manifatturiero” intervenendo nel panel dedicato a Industry 4.0.