Robot collaborativi Kuka al Museo BMW

by Redazione 0

KUKA_Roboter_BMW_Museum

Ci sono anche due robot all’interno della mostra anniversario “100 capolavori – 100 anni d’innovazione e coraggio imprenditoriale” allestita nel Museo BMW di Monaco di Baviera per festeggiare il primo secolo di vita della casa automobilistica bavarese.

Per sottolineare il ruolo di primo piano giocato dall’automazione industriale nei moderni processi produttivi, un minirobot Kuka KR Agilus e un robot collaborativo LBR iiwa sono esposti nella sezione “Nuove forme di lavoro: collaboratori BMW 1980 – oggi”. Le macchine sono affiancate da pannelli descrittivi che illustrano la crescente digitalizzazione delle fabbriche di automobili, un fenomeno che sta cambiando il modo modo di vivere e di lavorare.

SENZA BARRIERE. Dal 2013 robot collaborativi affiancano gli operai alla catena di montaggio della casa tedesca, alleggerendo il carico di lavoro e contribuendo ad aumentare l’efficienza e la qualità dei processi. Così, per esempio, il montaggio delle portiere viene effettuato in squadra da uomo e robot, fianco a fianco senza recinzione di protezione. Al contrario dei grandi robot addetti alle carrozzerie o alla verniciatura, che per ragioni di sicurezza operano dietro a cancelli protettivi, i robot leggeri come l’LBR iiwa non richiedono barriere.

L’esposizione “100 capolavori” può essere visitata fino alla fine di settembre 2017 presso il Museo BMW dal martedì alla domenica e nei giorni festivi dalle ore 10:00 alle 18:00. L’ingresso costa 10 euro.