Rilevatori di fiamma con sensore ad infrarossi multi-spettro e e luci ultraviolette integrati

by redazione 0

REV1-FGD-Image-975MR-Facing-Right-v2-160107

Emerson lancia la linea 975 Rosemount in grado di garantire sicurezza anche in condizioni ostili


Emerson ha annunciato l’introduzione sul mercato dei rilevatori di fiamma 975 Rosemount,

una linea di rilevatori ottici di fiamma progettati per collegarsi direttamente ai sistemi di allarme e antincendio automatici.

Sensori integrati contro i falsi allarmi. La nuova linea include una varietà di tecnologie per il rilevamento delle fiamme in grado di garantire una risposta ottimale per un gran numero di industrie di processo, incluse installazioni up-stream per l’industria oil & gas, impianti chimici e raffinerie.
La tecnologia del sensore ad infrarossi multi-spettro rileva fiamme generate da idrocarburi e gas e fiamme scatenate dal cosiddetto idrogeno invisibile, con ampia copertura ed immune ai falsi allarmi.
Il sensore ad infrarossi e luci ultraviolette integrato rileva le fiamme generate da idrocarburi e gas, fiamme da ossidrile ed idrogeno e fiamme inorganiche e metalliche, con elevata immunità ai falsi allarmi.

Affidabilità in condizioni critiche. Progettati per durare nel tempo e resistere agli agenti atmosferici, i rilevatori di fiamma 975 Rosemount sono dotati di ottiche riscaldate per favorire il funzionamento anche in condizioni climatiche difficili, quali neve, ghiaccio o condensa; coprono ampi campi di temperatura da -55°C a 85°C (-67°F a 185°F); offrono molteplici uscite per garantire flessibilità e compatibilità.

Sicurezza certificata. Questi dispositivi hanno ottenuto la certificazione SIL 2 (TÜV) e possono inoltre essere testati in campo grazie ad un simulatore di fiamma appositamente progettato fino ad una distanza di 12 metri, evitando così l’accesso diretto del personale in campo per la verifica dei rilevatori.