Portacavi con corsa di 260 metri

by Redazione 0

rcs_kabelschlepp_orizz

Per una nuova gru portuale installata in Indonesia, Kabelschlepp ha sviluppato un sistema Roller Supported Chain (RSC) con una catena portacavi MC1300 a corsa molto lunga, pari a ben 260 metri. Il sistema è stato ordinato dalla ditta indonesiana Pupuk Kaltim, produttrice di fertilizzanti, per essere montato su un nuovo sistema di gru per il carico e scarico delle navi nel porto di Pupuk Kaltim, nel Borneo.

UNA DELLE PIU LUNGHE. “Una corsa di 260 metri è certamente uno dei tratti più lunghi mai realizzati sino ad ora con un sistema a rulli – nota Thorsten Serapinas, Manager Project Engineering di Kabelschlepp -. Il progetto stesso ha ottenuto grande successo grazie alla collaborazione di un team internazionale“.

TEAM INTERNAZIONALE. La pianificazione e la direzione del progetto è stata eseguita in Germania, mentre il coordinamento è stato gestito dal Team Tsubaki a Singapore. Tutti i componenti in lamiera e acciaio sono stati approntati in loco nel rispetto degli standard qualitativi predefiniti. Solo la catena portacavi, premontata in segmenti completi di rulli, è arrivata via nave dalla Germania. Infine, l’azienda indonesiana ATI ha provveduto all’installazione del sistema, che è stato ispezionato e approvato da Kabelschlepp.

rcs_kabelschlepp_vertMEGLIO A RULLI. Considerate le caratteristiche tecniche dell’installazione e la necessità di coprire una corsa particolarmente lunga in combinazione con un pacchetto cavi, i tecnici si sono subito orientati verso una catena con rulli.
A differenza dei sistemi già presenti sul mercato, combinati con catene a scorrimento /con rulli, nei sistemi RSC di Kabelschlepp il tratto superiore non appoggia mai su quello inferiore, ma scorre grazie a rulli dotati di cuscinetti a sfera su un profilo guida.
Le forze di trazione e spinta a cui è sottoposta la catena portacavi sono quindi molto ridotte e, pertanto, l’usura fra le giunzioni perno/foro delle maglie di catena è quasi nulla. In questo modo – sottolinea il costruttore – si evitano allungamenti indesiderati della catena portacavi e i cavi installati non devono sopportare nessun carico aggiunto. In presenza di forze di spinta e trazione ridotte, si riduce di conseguenza anche la forza motrice necessaria per il funzionamento dell’impianto.