Più Cina in Kuka

by Redazione 0

kuka_sede

Kuka, fornitore tedesco di automazione per il mondo industriale, è sotto take-over da parte del gruppo cinese Midea, attivo nella produzione di elettrodomestici e sistemi di climatizzazione.

L’intenzione è portare la partecipazione dall’attuale 13,5% ad oltre il 30%, quota che imporrebbe il lancio di un’offerta pubblica di acquisto per l’intero pacchetto azionario della società, anche se Midea ha dichiarato di non essere interessata ad assumere il pieno controllo di Kuka, nè di voler effettuare il delisting dalla Borsa di Francoforte, mantenendo la società indipendente.

Una volta ottenuto il via libera degli azionisti e delle autorità di controllo, l’operazione finanziaria sarà portata avanti dalla controllata Mecca International attraverso un’offerta di 115 euro per azione, con un premio di quasi il 60% rispetto alla quotazione delle azioni al 3 febbraio 2016 (72,05 euro), giorno antecedente alla notizia della partecipazione del 10,3% di Midea in Kuka, in seguito incrementata al 13,5%.

Kuka progetta e costruisce robot applicazioni industriali con 12mila addetti e vendite pari a circa 2,1 miliardi di euro, di cui circa 425 milioni generati in Cina, dove la società punta a superare il miliardo nei prossimi quattro anni. Con quartier generale ad Augsburg, in Germania, il gruppo opera nel nostro paese attraverso la filiale Kuka Roboter Italia con sede a Rivoli, in provincia di Torino.