Sensori per mobile hydraulic

by Redazione 0

RangeMobileHydraulic_900
Il gruppo bresciano Gefran presenterà alla fiera dei macchinari per edilizia Bauma (Monaco, 11-17 aprile 2016) tre nuove famiglie di sensori angolari, di inclinazione e di posizione progettati in modo specifico per applicazioni mobile hydraulic, completando così l’offerta esistente di celle di carico, sensori di pressione e trasduttori di pressione dedicata a questo settore.
CAMPO APPLICATIVO. I prodotti sono studiati per rispondere alle esigenze di misurazione su macchine agricole, edili e di sollevamento. In particolare, i nuovi sensori possono essere utilizzati nell’allestimento dell’intera macchina: i sensori angolari ad effetto hall denominati GRA e GRN sono disponibili con e senza albero, a singolo giro; gli inclinometri per singolo/doppio asse (XY/360°), tutti con tecnologia MEMS, sono disponibili nelle versioni GIB (entry level) GIG (general purpose) e GIT (top) a seconda delle esigenze prestazionali del cliente. Infine, il nuovo GSF è  un trasduttore di posizione a filo progettato con tecnologia potenziometrica che si caratterizza per l’elevata robustezza.
CORPO IN ABS. I sensori Gefran operano con protocollo di comunicazione CANOpen e sono disponibili nelle versioni singole o ridondanti. La struttura si avvale di un tecnopolimero a base PBT che assicura resistenza agli impatti e ai solventi, oltre all’isolamento dalle variazioni termiche. Inoltre, grazie alle tecnologie senza contatto (effetto Hall e magnetostrittiva), i nuovi sensori Gefran presentano una lunga durata, riducendo la manutenzione al minimo indispensabile.
OMOLOGATI E CERTIFICATI. I nuovi sensori sono certificati SIL2 (pressione industriale) e omologati E1 (sensori angolari), garantendo cosi sicurezza del mezzo durante i movimenti quali ad esempio la stabilizzazione, la rotazione e l’inclinazione della macchina intera o di una sua parte, e anche dell’operatore in tutte quelle condizioni di lavoro critiche tipiche di queste applicazioni.