Numeri da record per IMTS

by Redazione 0

IMTS2016Attendance

La trentunesima edizione della IMTS di Chicago, principale manifestazione americana dedicata alle macchine utensili e lavorazioni meccaniche, ha chiuso i cancelli il 17 settembre scorso facendo registrare il migliore risultato della sua storia in termini di espositori (2.407 le aziende presenti) e il terzo per quanto concerne i visitatori registrati (115.612), ma il numero più elevato di partecipanti da quando la durata è stata ridotta a sei giorni.

“IMTS è cresciuta non solo in dimensione, ma più in generale nel campo di applicazione delle tecnologie di processo – commenta soddisfatto Peter R. Eelman, responsabile Exhibitions & Business Development di AMT – Association For Manufacturing Technology, che organizza la manifestazione statunitense -. Sono diversi i motivi che hanno spinto gli operatori a partecipare: alcuni sono venuti alla ricerca di nuove tecnologie, altri per valutare i fornitori prima di un acquisto o trovare nuove soluzioni, ma forse – semplicemente -perché non si può non partecipare a IMTS”.

TREND TECNOLOGICI. La fiera rifletteva i nuovi trend del settore, riassumibili sotto l’etichetta Industria 4.0, dalla manifattura additiva all’automazione di processo, il tutto condito da una crescente digitalizzazione e interconnessione di macchine e impianti. “Quattro anni fa solo un azienda esponeva una macchina ‘ibrida’ – nota Tim Shinbara, responsabile Manufacturing Technology in ATM -. Quest’anno erano in funzione numerose macchine capaci di operare in modalità additiva o sottrattiva, in modo da soddisfare la domanda di tecnologie per la produzione di componenti strutturali in metallo”.
Sul lato dell’automazione, il trend emergente è senz’altro quelle dei robot collaborativi, o cobot, in grado di operare stretto contatto con gli esseri umani senza barriere o protezioni, grazie a sensori sofisticati e software in grado di garantire temi di risposta molto rapidi, evitando possibili collisioni.
Sul fronte della digitalizzazione, si conferma la tendenza verso l’integrazione dell’intelligenza distribuita in un crescente numero di macchine e componenti, nell’ottica di Industrial Internet of Things (IIot), grazie alla diffusione di protocolli condivisi, come MTConnect.

EVENTI PER STUDENTI. Oltre agli operatori del settore, hanno varcato i cancelli del McCormick Place di Chicago anche oltre 17mila studenti con i loro insegnanti, per partecipare allo Smartforce Student Summit, evento dedicato ai più giovani che hanno potuto mettersi alla prova in nove diverse sfide sulla manifattura avanzata, che hanno riguardato sofware CAD/CAM, robotica,, stampa 3D, lavorazioni con macchine utensili, metrologia, automazione e saldatura.

TORNA TRA DUE ANNI. Gli organizzatori hanno già fissato le date per la prossima edizione, in programma presso il McCormick Place dii Chicago dal 10 al 15 settembre 2018.