Nasce a Genova il robot domestico

by Redazione 0

r1_iit

L’Istituto italiano di tecnologia di Genova, IIT, ha presentato ieri R1-your personal humanoid, robot umanoide a basso costo pensato per prestare assistenza domestica e ospedaliera, accogliere i visitatori o fare da guida.

MANCA POCO: Lo sviluppo di R1-your personal humanoid ha coinvolto per 16 mesi una ventina di giovani ricercatori guidati da Giorgio Metta, affiancati da designer ed esperti di entertainment. Il progetto, attualmente in fase avanzata, richiederà ancora 12-14 mesi per passare dalla fase prototipale a quella commerciale dopodiché, se si troveranno investitori, si potrà passare alla sua industrializzazione. Il prezzo iniziale potrebbe essere paragonable a quello di una piccola utilitaria, per poi scendere a poche migliaia di euro con la produzione in grande serie.

COME È FATTO. Grazie all’impiego di compositi in fibra di carbonio e leghe il robot è molto leggero, circa 50 kg. È alto 125 cm, ma può estendersi fino a 140 cm grazie a un busto allungabile e si muove su ruote. La presa è affidata a pinze rivestite con pelle artificiale sensibile, che conferisce al robot il senso del tatto, permettendogli di “sentire” l’interazione con gli oggetti che manipola. Con le mani il robot può sollevare pesi fino a 1,5 kg e chiudere completamente la presa attorno ad oggetti cilindrici come bottigliette e bicchieri.
Al posto del volto c’è un display scuro in grado di assumere espressioni stilizzate: qui sono presenti i sensori per la visione (2 telecamere stereo e 1 scanner 3D) e quelli per l’equilibrio (accelerometro e giroscopio), oltre ad altoparlanti e microfono.