Meccanica, la chiusura 2014 si annuncia positiva

by Redazione 0

Galdabini

GaldabiniIn occasione della presentazione della XXIX edizione della Bi-MU, la fiera biennale italiana della macchina utensile che si terrà con numerosi eventi e convegni alla FieraMilano di Rho (MI) da martedì 30 settembre a sabato 4 ottobre, Luigi Galdabini, presidente di Ucimu – Sistemi per Produrre, ha riferito dal suo punto di vista privilegiato un aggiornamento sulle dinamiche di mercato del settore.
“Nel 2013 l’Italia è stata il quarto produttore mondiale, alle spalle di Cina, Germania e Giappone, e il terzo esportatore al mondo, dietro Germania e Giappone”, ha sottolineato il presidente eletto nell’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione all’assemblea di due anni fa.
Nel 2013 per l’imprenditore varesino “il settore ha generato un ‘fatturato aggregato’ di 7,2 miliardi di euro, calcolando in questo totale il valore delle macchine (pari a circa 4,4 miliardi di euro), degli utensili, dei controlli e dei servizi collegati”.
Le previsioni per i dati relativi a quest’anno parlano di un mercato in crescita del 4,4%, con la produzione a quota 4,685 miliardi. In aumento anche l’export (+4,7% a quota 3,545 miliardi) e consegne sul mercato interno (+3,4% a quota 1,14 miliardi). Anche gli ordini (dato relativo a metà anno) sono in crescita del 14,4%, lasciando quindi ben sperare anche per il 2015.