Macchine utensili, Germania al terzo posto

by Redazione 0

vdw

La produzione di macchine utensili ha raggiunto l’anno scorso i 67,3 miliardi di euro a livello mondiale, senza considerare componenti e accessori, in crescita del 17% sull’anno precedente. In questo scenario, secondo gli ultimi dati diffusi dall’associazione di settore VDW, la produzione tedesca si è attestata a 15,1 miliardi di euro (+4%), collocandosi al terzo posto alle spalle di Cina e Giappone. Alla costruzione di macchine utensili si dedicano in modo diretto o indiretto 270 aziende tedesche con oltre 20 dipendenti, che nel 2014 (ultimo dato disponibile) occupavano 45.000 collaboratori, per un fatturato di 10 miliardi di euro e investimenti per 193 milioni di euro.

La Germania occupa il terzo posto – dietro a Cina e Stati Uniti – anche per la domanda di macchine utensili, le cui vendite l’anno scorso hanno toccato i 5,7 miliardi di euro, con una crescita del 5% rispetto al 2014. Nel complesso questo comparto dà lavoro ad oltre 68.000 persone. Sale invece al secondo posto tra i paesi esportatori, con un valore di 9,4 miliardi di euro (di poco inferiore al record storico di 9,56 miliardi di euro, registrato nel 2012), alle spalle del solo Giappone.

“Nel 2016 ci aspettiamo una crescita più moderata, pari all’1% – ha spiegato il Presidente della VDW, Heinz-Jürgen Prokop. A dare fiducia ai costruttori il sostanzioso aumento degli ordini, registrato soprattutto nell’ultimo trimestre del 2015. La domanda tedesca e quella estera sono cresciute del 3% ciascuna (concludendo l’anno con un +1% complessivo). Dopo un breve calo a dicembre, gli ordini sono risaliti nuovamente al 6% a gennaio”.

Il 2015 si è chiuso positivamente anche per il comparto tedesco degli utensili e strumenti di precisione, con una crescita della produzione intorno al +3% per un valore di 9,6 miliardi di euro: a questo risultato ha contribuito il segmento degli utensili da taglio (+1%), ma sopratutto il +5% registrato sia dai costruttori di dispositivi di bloccaggio, sia dai costruttori di utensili.

Per una conferma della buona salute del settore si attende la prossima edizione di AMB, fiera internazionale della lavorazione del metallo in programma al 13 al 17 settembre nel polo fieristico di Stoccarda, interamente prenotato. Alla manifestazione sono attesi oltre 90.000 visitatori specializzati.