Luce e gas – L’Italia fra le più care in Europa

by redazione 0

luce-e-gas

Luce e gas in Italia sono più care del 15% rispetto alla media europea.

Nello specifico rispetto a Francia e Grecia i costi sono notevolmente superiori per l’energia, ma inferiori rispetto a quelli di Spagna e Germania. Se si passa poi alla bolletta del gas gli Italiani si trovano a far fronte a uno dei costi unitari più alti d’Europa, addirittura più di quelli tedeschi e britannici.

Oneri e imposte. Una voce non indifferente è rappresentata da oneri o imposte, che incidono per il 29% sulla bolletta elettrica e per il 40% sul gas. Tra gli stati europei che fanno meglio di noi, per la bolletta elettrica ci sono Spagna e Irlanda, dove l’incidenza di tasse e oneri è pari a circa il 20%, mentre va peggio in Germania e Portogallo, dove superano il 50% o in Danimarca, dove tali costi arrivano a rappresentare quasi il 68% della bolletta. Per il gas presentano valori più alti solo Svezia, Romania, Olanda e Danimarca, dove il peso di tasse e oneri supera ampiamente il 40%. Peso percentuale più contenuto, invece, in paesi come Germania e Francia (circa 25%) e Spagna (20%).

In sintesi. Se in Italia si applicassero le tariffe calcolate come media di quelle europee, il costo complessivo delle bollette di luce e gas si alleggerirebbe del 15%; un risparmio complessivo pari a circa 240 euro l’anno.

Nello specifico si potrebbe avere un risparmio di circa il 10% sulla bolletta elettrica e addirittura il 18% su quella del gas.

fonte analisi: Facile.it