Livellostati brevettati in nylon-vetro per liquidi sporchi, petroli e olii

by redazione 0

rl-g2

La serie Rapid Level è da sempre il marchio della F.lli Giacomello, apprezzata in tutto il mondo per la sua flessibilità, sicurezza e semplicità d’uso. Di questa serie fa parte il RL a 2 galleggianti, che come gli altri prodotti della serie può essere impiegato per liquidi sporchi, acqua, petroli, olii refrigeranti e tollera la presenza di particelle metalliche anche ferrose, grazie al galleggiante che non porta magnete ed è solidale con l’asta.

Oltre a queste, il RL-G2 possiede numerose caratteristiche che lo rendono un livello davvero unico nel suo genere: assicura una sicurezza totale, determinata dal fatto che la parte elettrica è totalmente separata nel lato del serbatoio e perfettamente sigillata rispetto al lato esterno, per mezzo della saldatura ad ultrasuoni e resinatura dei pin. Il corpo in nylon-vetro è robustissimo sotto l’aspetto meccanico, estremamente resistente sotto il profilo chimico ed ideale in qualità di contenitore isolante dei contatti Reed.

La serie RL-G2 ha la testata che porta due aste di comando e due galleggianti. Ogni asta di comando può commutare il segnale di 1 o 2 Reed (a contatto semplice o di scambio). Ogni testata può perciò contenere da 2 a 4 Reed e per ogni asta può essere scelto lo schema più adatto. In caso di liquidi eccessivamente densi i due galleggianti possono essere richiesti totalmente separati uno dall’altro per evitare che l’asta 1 subisca attriti con il galleggiante dell’asta 2. La distanza minima tra i due punti da controllare è di 90mm.

E’ adatto a controllare quote sino a 1000 mm, ma con una semplice modifica del galleggiante e l’utilizzo di un tubo diverso, può arrivare a controllare sino a 3000 mm. Inoltre la sua temperatura di esercizio, va da -20 a +80° C e su richiesta può arrivare fino a 120°C, a una pressione massima di 10 Bar. Si può ottenere la lunghezza desiderata semplicemente tagliando l’astina in acciaio, con un semplice tagliatubi; oppure si può variare il punto di intervento utilizzando un galleggiante con foro passante che permette, ogni qual volta vi sia l’esigenza, di modificare il punto di controllo del liquido desiderato.