Lavorazione del metallo in fiera a Stoccarda

by Redazione 0

AMB

AMBFino a oggi l’industria automotive, più di ogni altro settore, è stata caratterizzata da produzione elevata e sempre più varianti e personalizzazione, con la conseguente riduzione dei lotti. Ai costruttori di macchine utensili e di sistemi di automazione viene quindi richiesta più flessibilità nei propri impianti, senza rinunciare alla redditività. Il risultato di questo sforzo verrà presentato in occasione della prossima AMB, la fiera internazionale della lavorazione del metallo a Stoccarda dal 16 al 20 settembre 2014.
Si parla spesso di “Industria 4.0”, ma concretamente gli sviluppi sono all’inizio ed esistono pochi esempi concreti. “L’industria 4.0 avrà successo solo quando l’idea si tradurrà in azioni concrete e dimostrabili. Per le piccole e medie imprese è possibile creare stabilimenti dimostrativi, sotto forma di show room e punti d’incontro”, sostiene Rainer Glatz, direttore del centro operativo Piattaforma Industria 4.0 (gestita insieme alle associazioni Bitkom e ZVEI) e responsabile del settore informatica, software e automazione elettrica della VDMA (l’associazione dei costruttori tedeschi di macchine e impianti), coinvolta nella fiera AMB insieme alla VDW (l’associazione tedesca dei costruttori di macchine utensili).
Alla manifestazione tedesca sono attesi più di 90 mila visitatori del settore e circa 1300 espositori pronti a presentare, su una superficie di 105 mila mq lordi, le principali innovazioni e sviluppi riguardanti la tecnica di truciolatura e l’industria degli utensili di precisione, ma anche i dispositivi di bloccaggio, CAD, CAM, CAE, software, rettificatrici, manipolazione pezzi e utensili, metrologia.