Interruttore differenziale per motori inverter

by redazione 0

Exterior of modern house, swimming pool

Eaton,  fornitore di soluzioni per la sicurezza e la gestione dell’energia, ha introdotto il nuovo interruttore differenziale Tipo F,  progettato in modo specifico per azionamenti sicuri in motori con inverter monofase. La sua adozione consente ai progettisti di aumentare l’affidabilità dell’impianto garantendo livelli di sicurezza elevati per l’utente.

La norma di prodotto CEI EN 62423 prescrive i requisiti e i test a cui devono essere conformi questi interruttori. Di conseguenza, anche a livello impianto devono essere modificati i requisiti per le installazioni che comprendono gli azionamenti con inverter. In questo tipo di applicazione, possono presentarsi correnti residue a multifrequenza che gli interruttori differenziali convenzionali (Tipo AC o Tipo A) non sono in grado di gestire. I differenziali offrono protezione dai contatti diretti ed indiretti con persone e riducono al minimo il rischio di incendi causati da correnti di dispersione verso terra.

Il nuovo interruttore Eaton è anche in grado di gestire le correnti residue con frequenze miste fino a 1 kHz, secondo la norma CEI EN 62423. Le frequenze miste di questo tipo si verificano spesso all’uscita di un azionamento a frequenza variabile (inverter). Gli RCD di Tipo F sono in grado inoltre di gestire correnti di dispersione continue fino a 10 A. Sono caratterizzati da un breve ritardo di intervento (10ms) che li rende immunizzati da sganci intempestivi, garantendo così al contempo sicurezza e continuità di esercizio. Sono disponibili in versioni a 2 poli e a 4 poli per correnti nominali da 25 a 100 A.
Grazie alle diverse sensibilità (30 mA, 100 mA e 300 mA), gli RCD di Tipo F sono ideali per la sicurezza delle persone e per la prevenzione dagli incendi, specialmente nelle applicazioni monofase.