Industria a caccia di professionisti

by redazione 0

ThinkstockPhotos-509234266

Le aziende che operano nel settore della robotica e dell’automazione sono in netta crescita nel panorama economico italiano. Ma non sempre le nuove esigenze di mercato sono supportate da altrettanti profili professionali formati ad hoc sui temi della Quarta Rivoluzione Industriale. Sono 400 le aziende italiane che, per tenere il passo con l’evoluzione che sta investendo l’industria, sono a caccia di figure altamente specializzate, in grado di “parlare” la lingua digitale.

Richiesti analisti e progettisti software. Tra le figure più richieste ci sono analisti e progettisti di software, disegnatori industriali e tecnici esperti in applicazioni. Dando uno sguardo più attento, però, affiorano anche competenze più specifiche. Come riportato da UCIMU, parlare di automazione non equivale solo ad «aziende che producono robot» ma un segmento più vasto, che spazia dall’Internet of Things ai macchinari.
Tra le skills più richieste la capacità di analizzare e sfruttare i dati raccolti dalle macchine.