Entrate: iperammortamento e maggiorazione del 40% solo per i beni interconnessi

by redazione 0

artificial intelligence machine

Doppia interconnessione per poter fruire del superammortamento per i beni immateriali. È questa la conclusione che pare desumersi dalla lettura delle istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate con la circolare 4/E/2017 relativa alla nuova agevolazione dell’iperammortamento.

Il quadro normativo. La legge di Stabilità 2017, accanto alla proroga del super ammortamento e all’introduzione dell’iperammortamento, ha inserito anche la maggiorazione del 40% sugli investimenti in beni immateriali indicati nell’allegato B della provvedimento. In pratica si tratta di software destinati allo scambio di informazioni (interconnessione) tra le varie funzioni aziendali come, ad esempio la progettazione, la logistica, la produzione o l’amministrazione. Questi beni immateriali possono beneficiare del superammortamento solo a condizione che l’impresa usufruisca contemporaneamente dell’iperammortamento su altri investimenti.

La verifica. Per comprendere se il software (indicato nell’allegato B) è agevolabile occorre verificare il momento dell’effuazione dell’investimento. Come per i beni con la maggiorazione del 150%, l’investimento deve essere effettuato nel periodo 1° gennaio-31 dicembre 2017, ovvero entro il 30 giugno 2018 se entro fine 2017 è stato firmato l’ordine di acquisto dal venditore e pagato almeno un acconto del 20%. Inoltre, l’impresa dovrà avere effettuato entro il medesimo periodo un investimento agevolabile al 150%.

La fruizione. La fruizione della maggiorazione del 40% degli ammortamenti, specifica la circolare 4/E/2017, è invece subordinata alla realizzazione di tre condizioni:

  • all’effettuazione dell’investimento;
  • all’interconnessione del software;
  • alla fruizione dell’iperammortamento per uno dei beni dell’allegato A.

Pertanto, se le tre condizioni si realizzano tutte nel medesimo periodo d’imposta (2017) avremo che sia l’ammortamento ordinario sul bene materiale e immateriale sia le maggiorazioni del 150% e del 40% partiranno insieme. Viceversa, nel caso in cui nel 2017 vi siano solo l’acquisto, l’interconnessione del software e la messa in funzione del bene materiale senza interconnessione, avremo per entrambi l’inizio del piano d’ammortamento ordinario e la possibilità di maggiorare il bene materiale con il superammortamento. Solo dal periodo in cui si realizza l’interconnessione del bene materiale al sistema aziendale potrà partire l’iperammortamento e la maggiorazione del 40% per i software.