In Sardegna la prima auto europea ad aria compressa

by Redazione 0

airpod

airpodNuovo punto di svolta nelle “city car” e nuovo passo avanti verso una mobilità completamente non inquinante. AirPod 2.0, la prima vettura ad aria compressa ad essere commercializzata in Europa. A produrla sarà l’italiana Airmobility di Bolotana (NU).
“Non vogliamo privare un driver dell’emozione di guidare un’auto, AirPod non vuole sostuire l’auto tradizionale ma vuole essere un veicolo urbano che ci porta da un punto A a un punto B. Come? Nel modo più pulito possibile. Non solo AirPod è un concentrato di principi ecologici, ma tutto il concept industriale MDI segue coerentemente la filosofia dell’utile e necessario”, ha dichiarato l’ingegnere progettista Cyril Guy Nègre della Moteur Developpement International, la società lussemburghese che ha creato il primo modello.
La nuova AirPod 2.0 può vantare un basso costo di esercizio (4 euro di rifornimento ogni 100 km), una produzione locale ed ecologica (lo stabilimento sardo dovrebbe aprire entro fine anno con 50 operai specializzati) e sarà venduta al prezzo base di 7500 euro.
L’auto potrà essere guidata con un joystick o un volante tradizionale, raggiungendo una velocità massima di 80 km/h e un rifornimento in meno di tre minuti nelle stazioni di ricarica di aria compressa e in tre ore e mezza dalle prese di corrente elettrica che alimenta il compressore d’aria incorporato. Come ha osservato la Presidente del consorzio Sardegna Ricerche Maria Paola Corona, “si tratta di un’innovazione che cambia il paradigma della mobilità”.