Impresa 4.0: la Camera approva il Piano da 10 miliardi di euro

by redazione 0

gear set

Vengono riconfermati per tutto il 2018 gli incentivi fiscali del superammortamento, seppure con una percentuale inferiore (pari al 130%), dell’ipermmortamento confermato al 250% per i beni Industria 4.0 e al 140% per i beni immateriali


Il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge relativo al bilancio di previsione dello Stato per il 2018 e al bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020. La manovra vale 20,4 miliardi di euro.

All’interno è stato approvato anche il Pacchetto Impresa 4.0 che da solo vale più di 10 miliardi di euro. Il Piano andrà a finanziare in particolare le imprese che investiranno in innovazione e formazione.

Vengono riconfermati per tutto il 2018 gli incentivi fiscali del superammortamento, seppure con una percentuale inferiore (pari al 130%), dell’ipermmortamento confermato al 250% per i beni Industria 4.0 e al 140% per i beni immateriali. Viene inoltre istituito per il triennio 2018/2020 un credito di imposta per le spese in formazione. Rientra nella manovra anche il rifinanziamento per 550 milioni di euro della Nuova Sabatini per gli investimenti in macchinari industriali (con riserva del 30% per gli investimenti in tecnologie 4.0).

Viene inoltre prorogato di due anni il credito di imposta Sud per il quale sono disponibili 300 milioni di euro. Il testo definitivo della manovra sarà disponibile nei prossimi giorni, quando passerà al Senato per la discussione.