Imprenditore della meccanica lascia 7 milioni in beneficienza

by Redazione 0

giuliani_ficp

Un lascito di oltre 7 milioni di euro in beneficienza, a cinque enti non profit, tra cui 784.000 euro all’associazione Il ponte del sorriso che si occupa dell’assistenza ai genitori di bambini gravemente malati. A donare una parte significativa del suo patrimonio personale è stato Renato Giuliani, ex patron della Ficep, scomparso all’età di 97 anni.

ficepVedovo e senza figli, Giuliani era morto a gennaio di quest’anno, ma solo negli ultimi giorni – completate le procedure burocratiche relative al testamento – sono partiti i bonifici milionari agli enti benefici scelti dall’imprenditore varesino.

Giuliani ha guidato fino a vent’anni fa la società di famiglia Ficep, specializzata nella costruzione di macchine utensili, fondata dal padre negli anni trenta in provincia di Varese; attività che viene oggi portata avanti da nipoti, che hanno condiviso il generoso gesto del patriarca e hanno contribuito affinché le sue ultime le volontà fossero rispettate.

Con sede a Gazzada Schianno (VA), Ficep costruisce impianti per la lavorazione di laminati piani e profilati per carpenteria metallica, oltre a impianti automatizzati per lo stampaggio di acciaio, ottone, alluminio, partendo dal taglio per arrivare alla formatura del pezzo finito.