Il Cluster Fabbrica Intelligente per il manifatturiero italiano

by Redazione 0

Immagine

ImmagineIl Cluster ‘Fabbrica Intelligente’ (CFI), associazione di 300 tra grandi, piccole e medie aziende, università ed enti di ricerca, ha consegnato a MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – e MISE – Ministero dello Sviluppo Economico – un documento strategico di roadmapping con sette linee guida per dare nuovo impulso al manifatturiero italiano e raggiungere gli obiettivi di Europa 2020.

Con un fatturato superiore ai 900 miliardi di euro, oltre 425.000 imprese e 4 milioni di addetti, il manifatturiero italiano è secondo solo a quello tedesco in Europa e sesto al mondo per valore aggiunto. “I primi quattro progetti del Cluster già avviati – ha affermato Tullio Tolio Presidente di CFI – si ispirano alle sette linee d’intervento e alle loro rispettive priorità di ricerca, creando un network virtuoso tra mondo della ricerca applicata e mondo della ricerca industriale. Ciò in linea con la missione del Cluster che è quella di riunire tutte le differenti e complementari anime del manifatturiero italiano, industriale, degli enti di ricerca, delle Università e delle Associazioni, per proporre, sviluppare e attuare una strategia di crescita basata sulla ricerca e sull’innovazione”.

CFI ha anche presentato ai rappresentanti dei Ministeri lo stato di avanzamento di quattro progetti già avviati, che prevedono lo sviluppo di attività di ricerca industriale e formazione del valore di circa 43 milioni di euro, in parte finanziati dai ministeri e in parte cofinanziati. Si tratta di progetti realizzati in cooperazione da compagini variamente composte da aziende, centri di ricerca e atenei capitanati da un referente industriale e da un responsabile scientifico. (N.B.)