Il boom dell’e-commerce e l’intralogistica

by redazione 0

DE - A HD

A Logimat le soluzioni Rollon per l’automazione dei magazzini

Affidabilità e velocità in ingombri sempre più contenuti: da Rollon componenti e soluzioni meccaniche complete per rendere sempre più efficienti shuttle e trasloelevatori e supportare la crescita di un settore in espansione continua

In un mercato da decine di miliardi di dollari, un secondo o un centimetro guadagnati possono fare la differenza. Soprattutto se si parla del settore dell’intralogistica, alle radici della rivoluzione dell’e-commerce, la cui crescita in questi anni è andata di pari passo con processi automatizzati sempre più efficienti all’interno dei magazzini. Come quelli in cui si è specializzata Rollon, global-provider di soluzioni per la movimentazione lineare, protagonista dal 19 al 21 febbraio a Logimat, la fiera internazionale dell’intralogistica di Stoccarda.

Affidabilità e velocità in ingombri sempre più contenuti: si può sintetizzare così la ricetta vincente alle spalle di un magazzino davvero efficiente ai tempi dell’esplosione dell’e-commerce.

Un obiettivo che Rollon è in grado di raggiungere grazie a una gamma estremamente ampia di prodotti affiancata a un know-how specifico maturato nella customizzazione delle soluzioni, in modo da rispondere alle diverse esigenze delle singole applicazioni in tutti i campi dell’intralogistica. Vediamole insieme:

Shuttle

Oggi gli shuttle scorrono incessantemente tra le scaffalature dei magazzini automatizzati e, su di essi, le guide telescopiche di Rollon gestiscono l’estrazione per recuperare i prodotti dai ripiani e per riporli. Un processo cruciale che viene ripetuto milioni di volte. Per questo è fondamentale poter contare su una guida telescopica che possieda le giuste caratteristiche. Ma quali?

  • Ingombro in sezione: un centimetro di ingombro di differenza su una singola guida si moltiplica per migliaia di slot lungo scaffalature lunghe centinaia di metri e si tramuta in metri o decine di metri da mettere a disposizione di nuovi slot. Una guida compatta, come la ASN, significa capienza sensibilmente maggiore a parità di volume del magazzino
  • Rigidità: il sistema di estrazione deve essere estremamente rigido. Le guide telescopiche utilizzate in queste applicazioni devono necessariamente avere un gioco estremamente limitato (centesimale) oppure un’assenza totale di gioco. In quest’ottica i prodotti Rollon sono particolarmente efficaci: le guide telescopiche ASN, ad esempio, sono dotate di piste di rotolamento temprate a induzione, che consentono di conservare l’accoppiamento dato preservandone la rigidità.
  • Doppia corsa e corsa maggiorata: gli shuttle hanno la necessità di estrarre i prodotti in due direzioni e le soluzioni Rollon come le guide telescopiche delle famiglie ASN e DE glielo consentono grazie alla possibilità di essere configurate in doppia corsa. Spesso, inoltre, per recuperare i prodotti più distanti dallo shuttle è necessaria una corsa delle guide maggiore rispetto a quella canonica del 50%, che nel caso dei prodotti Rollon può essere estesa fino al 75%. Nel caso vengano montate due coppie di guide in un’estrazione a due stadi, quindi, può essere raggiunta un’estrazione del 150% rispetto alla larghezza dello shuttle.
  • Sincronizzazione: per andare incontro alle richieste dei clienti e offrire un prodotto sincronizzato, Rollon ha dato prova delle proprie capacità di customizzazione. Partendo dalle guide telescopiche DE, infatti, il Gruppo ha creato una soluzione ad hoc: la DEF43Z, guida sincronizzata tramite un meccanismo a pignone e cremagliera. Ma la capacità di customizzazione di Rollon può andare anche oltre, fornendo dei sistemi meccanici integrati con componenti personalizzati secondo le esigenze del cliente. Si va da meccanismi a cinghia per la sincronizzazione a piste di rotolamento rettificate per migliorare ulteriormente la qualità di scorrimento delle guide, fino a guide a cuscinetti integrate in un elemento intermedio speciale in grado di garantire massima rigidità.

Trasloelevatori

Nell’ambito della rotazione intermedia agiscono i trasloelevatori, sistemi che scorrono con un asse orizzontale e uno verticale per raggiungere i prodotti sulle scaffalature dei magazzini. Grazie all’evoluzione della sua gamma di prodotti e alle recenti acquisizioni che le hanno permesso di crescere nel settore degli attuatori lineari, Rollon è oggi in grado di proporre soluzioni complete per i trasloelevatori, formate da un asse X e da un asse Z, ideali per gestire carichi piccoli e medi.

In questo caso, si andranno a selezionare attuatori a cinghia della famiglia Smart System, che garantendo velocità e accelerazione elevate abbinate all’assenza di lubrificazione della cinghia risultano una soluzione adatta per operare in cicli di lavoro stressanti. Gli attuatori della linea Smart System, inoltre, vengono forniti con tutti gli accessori di montaggio e di fissaggio necessari per una semplice e rapida integrazione tra i prodotti, in modo da consentire un assemblaggio semplice e rapido di un efficiente trasloelevatore.

Magazzini verticali

Nel corso degli anni, i prodotti Rollon si sono confermati come un punto di riferimento affidabile anche nei magazzini verticali, i quali permettono lo stoccaggio di materiali su differenti ripiani che vengono movimentati in maniera automatizzata per permetterne l’accessibilità al suolo. Qui entrano in gioco le guide telescopiche DSS di Rollon, che, grazie a elevate capacità di carico (fino a oltre 500 kg per coppia di guide) e ad una bassa flessione, consentono all’operatore di estrarre il vassoio che ospita i materiali e di suo re-inserirlo all’interno del cassetto agevolmente per merito della loro bassa flessione.