Il primo “EPLAN Certified Engineer” in Italia è Giuliano Melzani

by redazione 0

ECE

Giuliano Melzani è da oltre 15 anni l’Executive Chief di MGL, azienda specializzata in engineering e progettazione elettrica per l’automazione industriale, con sede ad Idro, in provincia di Brescia; utilizzatore EPLAN sin dall’inizio della sua attività, Melzani ha da poco conseguito la certificazione “EPLAN Certified Engineer”, superando con un ottimo punteggio l’esame dell’Università di Colonia.

La formazione. Il percorso di formazione per diventare “EPLAN Certified Engineer” è un piano formativo strutturato che prevede diversi moduli di formazione comprendenti fasi teoriche, esercizi pratici, test intermedi ed esami di verifica. L’esame finale, a completamento del percorso, ha luogo presso la Rheinische Fachhochschule Köln (Università delle Scienze Applicate di Colonia). Questo Ateneo ha infatti stabilito gli standard qualitativi nel campo dell’ingegneria elettrica e della progettazione ed è l’Ente esaminatore indipendente accreditato per la valutazione degli esami di Ingegnere Certificato EPLAN di tutto il mondo.

Un’azienda come MGL spiega Melzani – ha il dovere di proporre soluzioni sempre più innovative in quanto specialista nel processo di ingegnerizzazione e progettazione. La scelta di seguire un iter che portasse al completamento ed alla certificazione delle nostre capacità progettuali è stata quindi quasi automatica. L’intero processo formativo mi ha dato la possibilità di approfondire ulteriormente la conoscenza di EPLAN e di acquisire le competenze necessarie per poter affrontare casi di studio di complessità ancora più elevata rispetto alle sfide affrontate finora. Il percorso è stato anche un’occasione per dialogare con realtà di altre nazioni, con approcci e metodi progettuali differenti, utilizzando un linguaggio comune che ha portato a comprendere i grandi vantaggi che derivano da questo strumento. Uno di questi è la standardizzazione nella gestione delle specifiche del cliente, che permette di rendere facilmente fruibili e identificabili i metodi utilizzati ed i risultati raggiunti, facilitando l’integrazione di diverse attività in processi interconnessi e ottimizzati in funzione dei concetti di Industry 4.0″.

Un risultato prestigioso dunque, che testimonia che sono le persone e le loro competenze a fare la vera differenza. Passo dopo passo, cresce il grado di efficienza, poiché “efficient engineering” è il claim EPLAN che riguarda non solo il software, ma anche e soprattutto gli utenti.