Foratura profonda

by Redazione 0

T_Dr_DC170_Front_Detail_P_01.jpg

Walter ha introdotto sul mercato due nuove lunghezze per DC170 Supreme, punta ad alte prestazioni in metallo duro integrale, dotata di un design innovativo a pattini di guida che funge anche da scala di riaffilatura, consentendo una conduzione continua della punta.

Le due nuove lunghezze 25 × Dc e 30 × Dc, per forature molto profonde, completano il programma DC170 Supreme, aggiungendosi alle versioni già in catalogo 3 × Dc (DIN 6537 corta), 5 × Dc (DIN 6537 lunga), 8 e 12 × Dc (diametro 3–20 mm) e 16 e 20 × Dc (Ø 3–16 m), in tutti i materiali ISO P ed ISO K.

Nelle punte di questa serie, il lubrorefrigerante circonda completamente i pattini durante la foratura, riducendo le oscillazione e ottimizzando la lubrificazione. Direttamente dietro all’angolo del tagliente, dove si evidenzia talvolta una “carenza di massa”, la nuova punta Walter presenta invece una solida base in metallo duro, che le conferisce ulteriore stabilità. Caratteristiche che si apprezzando soprattutto in condizioni di lavoro difficili, come per esempio uscite oblique, fori trasversali o temperature elevate. Inoltre, sottolinea il costruttore tedesco, la scanalatura lappata e la qualità di materiale da taglio WJ30EJ garantiscono l’evacuazione truciolo.

Vita utensile incrementata del 50% e parametri di lavoro superiori del 35% rispetto alle convenzionali punte in metallo duro integrale, rendono questa linea particolarmente idonea per produzione di grande serie, dove è cruciale ridurre i tempi di fermo e le interruzioni, oppure se i pezzi da lavorare hanno costi elevati, per non rischiare rotture degli utensili.