Fatturato e ordinativi giù a settembre

by Redazione 0

melfi

istat_fat_ord_sett2016Nel mese di settembre, secondo gli ultimi indici Istat, il fatturato dell’industria e gli ordinativi hanno evidenziato una brusca frenata, rispettivamente del -4,6% e del -6,8% rispetto ad agosto, mese nel quale – sottolinea però l’Istat – si erano registrate variazioni eccezionalmente positive. Riguardo al fatturato, la flessione più marcata si è avuta sul mercato interno (-5,5%) rispetto a quello estero (-2,8%).

Se si confronta il dato del fatturato con lo stesso mese dell’anno scorso, a parità di giorni lavorativi, la flessione si riduce al -0,3%, sintesi di un decremento dell’1,3% sul mercato interno e di un incremento dell’ 1,8% su quello estero. La diminuzione tendenziale più ampia riguarda la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-12,3%), mentre il maggior incremento si segnala nella fabbricazione di macchinari (+5,8%). Segno meno, invece, per metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo, comparto che registra nel mese una riduzione tendenziale del 4,6%.

Passando agli ordinativi, l’indice grezzo segna un aumento del 2,6% rispetto a settembre 2015. L’incremento più rilevante si registra nella fabbricazione di mezzi di trasporto (+10,6%), ma anche in macchinari chiudono in territorio positivo (+6,8%).