Fatturato e ordinativi a segno alterno

by Redazione 0

lavoro_metalmeccc_blur

fatt_ord_ott_2016Prosegue l’andamento altalenante – e nel complesso non pienamente soddisfacente – del fatturato e degli ordinativi dell’industria: dopo la fiammata di agosto e la contrazione di settembre, i due indici Istat tornano nel mese di ottobre a crescere sul mese precedente, ma non rispetto al 2015.

Il fatturato è cresciuto dello 0,8% rispetto a settembre, più sul mercato interno (+1,0%) che su quello estero (+0,3). Gli ordinativi mostrano invece andamenti molto simili: +1,0% sul mercato interno e +0,9% su quello estero, sempre rispetto a settembre, complessivamente in aumento dello 0,9%. Nella media degli ultimi tre mesi, l’indice complessivo del fatturato cresce del 2,3% rispetto ai tre mesi precedenti (+2,1% per il fatturato interno e +2,6% per quello estero), quello degli ordinativi del 3,3%.

Il confronto con lo stesso mese del 2015, depurati gli effetti di calendario, evidenzia però una caduta del fatturato dello 0,9%, con un calo dell’1,2% sul mercato interno e dello 0,5% su quello estero. Nel confronto con ottobre 2015, l’indice grezzo degli ordinativi segna invece una flessione del 3,2%.

Per quanto concerne lavorazioni meccaniche e macchine utensili, il comparto della metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo ha registrato a ottobre una flessione del fatturato del -2,3% e degli ordinativi del -4,3% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. La fabbricazione di macchinari e attrezzature registra invece un crescita tendenziale rispettivamente dello 0,2% e 0,7%