Emilia-Romagna investe mezzo milione di euro in formazione e Industria 4.0

by redazione 0

Two young handsome engineers working on electronics components

L’Emilia-Romagna dà il via ai primi progetti approvati dalla Giunta regionale, con il finanziamento di oltre mezzo milione di euro per attività formative che coinvolgono quasi 140 persone, in larga parte disoccupate. Si tratta di due diversi bandi, “Competenze e Industria 4.0” e “Rafforzamento delle competenze per lo sviluppo delle filiere”, che individuano nella capacità di innovazione e nella coesione dell’intero sistema produttivo e sociale il presupposto per partecipare attivamente a una nuova fase di sviluppo.

Competenze e Industria 4.0. Il bando pubblico ha una dotazione finanziaria complessiva di 2 milioni di euro. Le attività formative approvate in questa prima fase sono cinque, e sono finanziate con oltre 320mila euro. Potranno essere frequentate da 64 persone non occupate, giovani e adulti. Le attività formative formeranno figure di analista programmatore per aziende dell’area di Reggio Emilia, tecnico della tracciabilità agro-alimentare per imprese dell’area di Parma, redattore di prodotti editoriali per aziende dell’area di Bologna e Reggio Emilia, tecnico delle reti informatiche per aziende dell’area di Modena e, sempre per il territorio modenese, operatore meccanico con competenze nelle lavorazioni meccaniche.

Rafforzamento delle competenze per lo sviluppo delle filiere. Il secondo bando ha l’obiettivo di mettere a disposizione di tutte le imprese di una filiera le competenze e le conoscenze delle Academy aziendali, le scuole di formazione interne.  L’Emilia-Romagna in questi anni ha sostenuto questo sistema, come metodo per il trasferire le competenze e favorire la crescita produttiva.

“Lo sviluppo delle Academy aziendali è strategico – sottolinea l’assessore Bianchi – per la formazione delle risorse interne all’impresa e per il consolidamento della conoscenza anche a livello di filiera, che diviene così un importante elemento di competitività e attrattività del territorio. In questi anni abbiamo promosso la realizzazione delle Academy aziendali, integrandole con il nostro sistema formativo per condividere obiettivi e metodi e rafforzare la comunità regionale dell’educazione, della ricerca e della produzione”.

Le attività formative approvate per le Academy sono sempre legate a un fabbisogno formativo e professionale specifico di imprese o gruppi di imprese che hanno già strutturato al proprio interno la formazione e che si impegnano a collaborare alla progettazione e alla realizzazione dei percorsi formativi.
I primi percorsi formativi approvati dalla Regione, e finanziati con circa 200mila euro di risorse del Fondo sociale europeo, riguardano le imprese del gruppo Teddy Spa di Rimini, che dal 2008 ha strutturato al proprio interno una Academy aziendale, e la rete di una ventina di piccole e medie imprese dell’area della Romagna che commercializzano prodotti a marchio Conad. I corsi approvati, che si realizzeranno a Rimini, Ravenna e Cesena, sono finalizzati all’acquisizione delle conoscenze e delle competenze necessarie per l’inserimento qualificato di 48 persone, attualmente non occupate, e al rafforzamento delle competenze di 27 lavoratori già occupati all’interno delle imprese.