Donne innovatrici, 180 milioni di euro dall’Europa

by Redazione 0

women-innovators

women-innovatorsDopo i successi delle precedenti edizioni nel 2011 e 2014, la Commissione Europea ha lanciato la terza edizione dell’EU Prize for Woman Innovators, volto a premiare tre donne che abbiano prodotto importanti innovazioni e le abbiano portate sul mercato.
L’iniziativa ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sull’importanza e la necessità del contributo femminile all’imprenditorialità e all’innovazione e di invogliare le donne a seguire questa direzione. Il primo premio è di 100 mila euro, il secondo 50 mila e il terzo 30 mila euro.
Il concorso è aperto a tutte le donne che abbiano fondato o co-fondato la propria azienda e che in una determinata fase della loro carriera abbiano beneficiato dei finanziamenti europei alla ricerca e all’innovazione. Le partecipanti dovranno inviare le proprie candidature entro il 20 ottobre 2015, che saranno valutate da una giuria di alto livello e annunciate per la primavera 2016.
La competizione è stata lanciata per promuovere la parità di genere, principio cardine che si applica alle diverse politiche dell’Unione fra cui quelle di ricerca e innovazione. In questo campo, nonostante i miglioramenti degli ultimi anni c’è ancora parecchia strada da fare: nel 2012 il 46% dei laureati con dottorato erano di sesso femminile e soltanto il 33% del personale accademico era costituito da donne. Ancora oggi nell’Unione solo una Università su dieci ha un rettore donna, con il 20% di ricercatori donne ai massimi livelli e il 30% fra gli imprenditori.