Dispositivi di sicurezza multifunzione per il controllo dei ripari

by redazione 0

mgb2_p

In occasione della fiera SPS-IPC Drives (Parma 23-25 Maggio 2017, Pad. 06 – Stand B032) Tritecnica presenterà i nuovi dispositivi di sicurezza multifunzione Euchner MGB2.

Unico dispositivo per il controllo dei ripari di sicurezza. Questi nuovi interblocchi di sicurezza costituiscono l’evoluzione dei dispositivi della serie MGB, che sono ormai uno standard riconosciuto a livello globale e rappresentano lo stato dell’arte di questo tipo di apparecchiature. La nuova famiglia MGB2 è stata sviluppata con l’intento di affiancare le versioni già esistenti, ampliandone le possibili funzioni e rendendo il sistema flessibile e personalizzabile, in modo semplice e veloce. Sarà quindi possibile integrare tutte le funzioni legate al controllo dei ripari di sicurezza in un unico dispositivo.

Monitoraggio in remoto con Profisafe. Per semplificarne l’integrazione in sistemi di automazione di alto livello, i sistemi MGB2 sono equipaggiati con il nuovo modulo MBM, che permette il collegamento diretto al Bus Profinet ed utilizza il protocollo Profisafe, rendendo così possibile anche la gestione dei segnali di sicurezza. Questo modulo è collegabile sia direttamente al modulo elettronico del sistema MGB2, sia tramite cavo, permettendo così il montaggio remoto di più di un dispositivo della serie.

Riparazioni e sostituzioni rapide. I dispositivi modulari MGB2, possono inoltre venir equipaggiati con diverse combinazioni di attuatori e per diversi tipi di funzioni aggiuntive rispetto a quelle classiche di interblocco e blocco di sicurezza in Ple secondo ISO 13849. Ogni modulo è sostituibile in qualsiasi momento, anche durante il funzionamento, permettendo così di variare le modalità di esercizio o di effettuare riparazioni di parti danneggiate in modo estremamente veloce, con una drastica riduzione dei tempi di fermo macchina.

Versatilità e resisitenza. Come i sistemi della precedente serie MGB, anche i nuovi MGB2 sono realizzati in una robusta custodia adatta all’impiego in ambienti industriali e possono venir utilizzati come riscontro di arresto dei ripari, grazie alla particolare conformazione e resistenza della piastra di fissaggio integrata. Sono inoltre idonei per il controllo di porte scorrevoli o incernierate e, grazie alla forza di trattenimento del blocco di 2000 N, possono venir impiegati per prevenire l’apertura indesiderata dei ripari di sicurezza come richiesto dalla norma ISO 14119, quali dispositivi a transponder ad alto livello di codifica.