Dimostratori 3D innovativi all’IMTS

by Redazione 0

Stratasys_ Robotic-Composite_810

Stratasys presenterà all’IMTS di Chicago, in programma dal 12 al 17 settembre, due isole per la manifattura additiva destinate ad applicazioni nei settori aerospaziale e automotive, per la produzione di pezzi di grandi dimensioni o in materiale composito. Il progetto vede la collaborazione di Siemens, cha ha fornito sistemi di controllo del movimento, nell’ambito del programma Shaping What’ Next di Stratasys, che punta a soddisfare, attraverso tecnologie di stampa FDM, le richieste provenienti dall’industria in tema di produzione rapida ed accurata di parti resistenti di varia foggia e dimensione, dai braccioli per auto ai pannelli destinati agli aeromobili.

Stratasys_Infinite_Build-3DSENZA LIMITI DI LUNGHEZZA. Il primo dimostratore, Infinite-Build 3D, è rivolto alla produzione customizzata di componenti in resina termoplastica di grandi dimensioni per rispondere alle esigenze dell’industria aerospaziale e automobilistica. Utilizza un nuovo approccio all’estrusione FDM su piano verticale per produrre parti quasi senza limiti di dimensione in lunghezza sul piano Z (da qui il nome “Infinite-Build”).
Boeing sta già valutando questa tecnologia per produrre parti alleggerite in piccoli lotti, tra cui un pannello interno per aeroplani, prodotto con il tecnopolimero Ultem 9085 per soddisfare i requisiti di infiammabilità, fumo e tossicità (FST). “Infinite-Build 3D consente di realizzare prodotti di una maggiore e potenzialmente illimitata lunghezza, offrendo così uno strumento innovativo da aggiungere ai nostri robusti processi di fabbricazione additiva”, spiega Darryl Davis, presidente di Boeing Phantom Works. Anche la Casa automobilistica Ford sta studiando applicazioni automotive sfruttando le potenzialità del dimostratore.

Stratasys Robotic-Composite 3D Demonstrator_1_MQISOLA PER COMPOSITI AVANZATI. La seconda isola allestita per l’International Manufacturing Technology Show di Chicago si chiama Robotic Composite 3D e combina la tecnologia FDM di Stratasys, sistemi di controllo del movimento Siemens e il software PLM, aprendo nuove frontiere nella manifattura additiva di materiali compositi. Cuore del dimostratore è un sistema di movimento a 8 assi che consente una precisa deposizione del materiale assicurando al tempo stesso velocità di esecuzione e qualità del prodotto finito. Ultre all’auto e al settore aerospaziale, potenziali applicazioni del sistema robotizzato vengono individuate nell’industria petrolifera e del gas e per il settore medicale.

“Lavorando a stretto contatto con Stratasys sul controllo del movimento e sull’automazione CNC, Siemens sta contribuendo a creare un flusso di lavoro flessibile di produzione multifunzione, che inserisce la stampa 3D nelle linee produttive . commenta Arun Jain, VP, Motion Control, Digital Factory US, Siemens -. Siamo ansiosi di continuare a collaborare con Stratasys alla creazione di soluzioni di produzione in grado di trasformare l’industria”.