Cuscinetti volventi NSK, 58 mila euro di costi operativi in meno

by Redazione 0

NSK-case

NSK-caseUn magazzino che aveva incontrato problemi di interruzioni ha richiesto l’assistenza di NSK (con filiale italiana a Garbagnate Milanese) e del suo AIP (Added Value Programme), il provato strumento di riduzione dei costi attraverso una maggior affidabilità delle macchine e una conoscenza più approfondita del loro funzionamento.
Il magazzino era alle prese con guasti prematuri dei cuscinetti volventi delle sue gru impilatrici su binari, che sono una parte vitale della funzione logistica della struttura. In totale, era stato necessario sostituire 40 unità in un 5 anni. In ciascuna di quelle occasioni, l’imprevista interruzione di funzionamento aveva comportato costosi fermi e riparazioni.
Attraverso il suo AIP, NSK ha inviato i suoi esperti per valutare i cuscinetti difettosi, insieme alle condizioni ambientali dell’applicazione. L’analisi ha rivelato che la lubrificazione insufficiente e il precarico radiale erano le cause primarie di usura dei cuscinetti volventi. Grazie alla loro capacità di sostenere carichi radiali e assiali in entrambe le direzioni, NSK ha proposto l’installazione di cuscinetti a sfere a contatti obliqui a doppia corona, pre-lubrificati con tenute striscianti e caratterizzati da un gioco radiale incrementato di classe C3. Le tenute striscianti RSR, realizzate in gomma nitrilica, rinforzate attraverso un lamierino in acciaio integrato nella tenuta sono una delle caratteristiche principali di questi cuscinetti. Le guarnizioni sono state progettate per offrire una protezione, leader sul mercato, contro l’ingresso di contaminazione solida riducendo di conseguenza l’usura e il consumo delle superfici delle piste e delle sfere. Tra i vantaggi addizionali, le ridotte vibrazioni e il minore rischio di lubrificazione insufficiente.
Dopo un anno di prove sul campo, nessuno dei cuscinetti montati sulle 8 ruote si era rotto. Nell’ambito dell’AIP, gli ingegneri NSK hanno anche fornito istruzioni per l’installazione e creato una procedura di montaggio per la corretta applicazione dei cuscinetti volventi, con conseguente formazione del personale del cliente.
Con ogni progetto AIP è inclusa una precisa valutazione dei costi e benefici: prima di implementare la proposta di NSK, i cuscinetti volventi che si rompevano prematuramente sulle gru impilatrici costavano 70.800 euro all’anno, comprendendo le parti di ricambio OEM (26.880 euro), le perdite di produzione (calcolate in 30.000 euro) e i costi di riparazione (calcolati in 10 mila euro). Grazie alla soluzione NSK, le spese annue sono scese a 12.700, con un risparmio totale annuo di 58 mila euro!