Comau e Politecnico di Torino insieme per l’automazione industriale

by Redazione 0

Comau

ComauPer il quarto anno, Comau, Politecnico di Torino e Regione Piemonte confermano il loro impegno verso il mondo del lavoro e dei giovani con il Master di secondo livello in Automazione Industriale. La cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico si è tenuta lunedì 12 gennaio 2015 presso la Sala Consiglio del Politecnico, in corso Duca degli Abruzzi 24, dalle ore 9 alle ore 13.
“Quando Università e Industria s’incontrano, si realizzano progetti di sicuro successo”, ha esordito Ezio Fregnan, Comau & Teksid Training Manager. “Grazie all’azione congiunta di Università e industria si possono preparare giovani ingegneri che rispondono alle necessità del mondo del lavoro”, ha proseguito Carlo Rafele, direttore della scuola di master del Politecnico.
“È fondamentale investire in innovazione”, ha poi precisato Mauro Fenzi, COO Comau. “Questo significa non solo avere in azienda macchinari di ultima generazione o strutturare le migliore strategie di marketing ma, soprattutto intercettare le migliori giovani menti del panorama accademico mondiale. In Comau facciamo scouting nelle Università di tutto il globo perché solo così è possibile trovare i migliori ingegneri da preparare secondo le reali esigenze del mondo del lavoro”.
Il percorso formativo, condotto totalmente in lingua inglese, prevede nel primo anno 540 ore di lezione, di cui la metà tenute da manager Comau, e nel secondo anno 660 ore dedicate a un project work in azienda. “Il master unisce le competenze formative del Politecnico con le necessità di Comau. Solo così si possono introdurre in azienda professionisti giovani e preparati non solo a livello accademico ma anche pratico”, ha aggiunto Franco Deregibus, coordinatore scientifico Comau.
Il successo di questa iniziativa è confermato anche dal numero crescente, negli anni, dei giovani ingegneri inseriti in azienda. Sono stati 15 i ragazzi che hanno partecipato alla prima edizione, 19 gli studenti che sono giunti al secondo anno e 25 i giovani che hanno frequentato la terza edizione del Master. Per il quarto anno sono entrati in aula, 20 ingegneri di cui 7 ragazze che alterneranno le lezioni accademiche a momenti formativi tenuti nella sede Comau di Grugliasco.
“Essere arrivati alla quarta edizione con un totale di circa 80 nuovi talenti inseriti in azienda significa che questa è un’iniziativa di successo”, ha sottolineato Donatella Pinto, responsabile delle risorse umane di Comau. “Il segreto del successo risiede nella filosofia stessa di Comau che mette al centro di ogni sua strategia le persone”.
Nella fase conclusiva della cerimonia, i partecipanti alla seconda edizione, hanno ricevuto da Marco Gilli, Rettore del Politecnico di Torino l’attestato di conseguimento del Master e da Mauro Fenzi e Donatella Pinto le lettere ufficiali di trasformazione del loro contratto di lavoro a tempo indeterminato.