Comau e Fondazione REI inaugurano il DAL – Digital Automation Lab

by redazione 0

Schermata 2021-10-11 alle 11.30.02

É stato inaugurato a Reggio Emilia il DAL – Digital Automation Lab, nato dalla partnership tra Comau e Fondazione REI (Reggio Emilia Innovazione) parte di Unindustria Reggio Emilia.

Unendo la lunga esperienza nel campo dell’innovazione industriale di Comau alla profonda conoscenza del tessuto imprenditoriale locale di Fondazione REI, il Digital Automation Lab, che si inserisce nell’ambito del Distretto Digitale creato da Unindustria Reggio Emilia, vuole sostenere la trasformazione tecnologica e di processo delle imprese del territorio, per accompagnarle nella transizione verso l’Industria 4.0.

All’interno del centro, le aziende possono conoscere e sperimentare le più recenti soluzioni d’automazione sviluppate da Comau per la Smart Factory, comprenderne le potenzialità per ottimizzare i propri processi produttivi con la consulenza di manager Comau e partecipare ad attività di formazione mirate. In particolare, è presente uno spazio dedicato all’esoscheletro MATE-XT, dove i visitatori possono provare, con il supporto di product manager Comau, l’innovativa soluzione di robotica indossabile per gli arti superiori sviluppata per agevolare il lavoro degli operatori, riducendone l’affaticamento fisico. Unico sul mercato con certificazione EAWS (Ergonomic Assessment Work-Sheet), MATE-XT contribuisce ad aumentare del 27% la precisione di lavoro durante compiti che richiedono le braccia sollevate e del 10% la velocità di esecuzione, riducendo del 30% l’attività muscolare della spalla e lo sforzo percepito.

Comau ha sviluppato per Fondazione REI anche il modello di una linea di montaggio, che permette alle aziende di testare tecnologie e processi di digital manufacturing, logistica 4.0 e robotica collaborativa, per osservarne concretamente i vantaggi e le possibilità d’impiego. Molteplici sono le tecnologie di Comau integrate nella linea: l’assistente virtuale Vir.GIL, che guida l’addetto nella corretta esecuzione delle operazioni di prelievo e di posizionamento dei pezzi; il veicolo a guida autonoma Agile1500, che trasporta il materiale verso la stazione di montaggio; il robot collaborativo Racer 5-COBOT, integrato con il sistema di visione realizzato da Fondazione REI – basato su librerie aperte – che sceglie i pezzi destinati al montaggio e lavora in totale sicurezza e a stretto contatto con l’operatore; la piattaforma digitale IoT in.GRID, che integra tutti i sistemi e raccoglie e analizza dati macchina e di processo gestendo e monitorando la corretta esecuzione del flusso di lavoro.

A fianco della sede del Digital Automation Lab è allestito anche un Centro di Formazione, lo Human & Technology Training Center, dove le aziende possono svolgere corsi di aggiornamento sulle tecnologie presenti nel centro, training sulla digitalizzazione d’impresa e la gestione di processi di manufacturing 4.0.

Duilio Amico, Marketing Director di Comau – “Con la realizzazione del nuovo Digital Automation Lab di Reggio Emilia, Comau conferma il suo impegno a supportare le imprese italiane nel processo di innovazione tecnologica e di processo richiesto dall’Industria 4.0. La collaborazione con realtà strategiche per il tessuto imprenditoriale locale, come Fondazione REI, ci permette di conoscere in modo più approfondito le aziende del territorio, le loro necessità produttive e di formazione, andando ad affiancarle con soluzioni di smart manufacturing sempre più avanzate su misura”.

Fausto Mazzali, Presidente di Fondazione REI – “Il Digital Automation Lab, frutto della partnership con un’azienda di riferimento internazionale nel campo dell’automazione industriale come Comau, permette a Fondazione REI di affiancare le PMI e le imprese locali nel loro percorso di innovazione tecnologica e digitale, con proposte e attività sempre più efficaci e sfidanti. All’interno del centro, oltre ad un’area dimostrativa, è a disposizione delle aziende uno spazio per la formazione, dove potranno migliorare le proprie competenze nell’utilizzo di tecnologie per la fabbrica 4.0 e valutare con il supporto di esperti come migliorare i propri processi di lavoro”.